Nasce il nuovo sito roma.culture.it, Raggi: “Semplifichiamo la comunicazione”

Print Friendly, PDF & Email

È online un nuovo sito per raccontare in maniera più immediata le attività culturali promosse da Roma Capitale. Altra novità visibile sul nuovo sito è il brand “Culture”, che identifica tutta la programmazione culturale cittadina. 


Sono online un nuovo sito e una nuova identità visiva che raccontano la pluralità, e allo stesso tempo l’unità, di un insieme di luoghi, attività, servizi e attività promosse da Roma Capitale. Un unico spazio web, culture.roma.it, racchiuderà i richiami a tutta la ricchezza e la varietà del patrimonio storico, artistico, scientifico e di creatività contemporanea messo a disposizione da Roma Capitale. Altra novità in partenza in questa giornata – visibile da oggi sul nuovo sito – è il nuovo brand “Culture”. Il logo identifica tutta la programmazione culturale cittadina promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale, che comprende le strutture e le attività del Dipartimento Attività Culturali, della Sovrintendenza capitolina ai beni culturali, delle Biblioteche di Roma e degli enti partecipati.

Così realtà con storie diverse ma obiettivi comuni, che ogni anno danno vita a migliaia di eventi culturali piccoli e grandi, verranno riunite in un unico sito. Un solo spazio presenta così i Musei, Teatri, Biblioteche, Cinema e Musica e le attività che vi si svolgono. Queste le sezioni del portale che rappresentano le diverse istituzioni culturali cittadine e i luoghi vissuti e amati da tutti: Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la rete delle quaranta Biblioteche di Roma, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma e il Nuovo Cinema Aquila, la Fondazione Musica per Roma con l’Auditorium Parco della Musica e la Casa del Jazz, l’Azienda speciale Palaexpo che nel Polo del Contemporaneo riunisce Palazzo delle EsposizioniMacro Mattatoio, la Fondazione Romaeuropa, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro di Roma con i teatri ArgentinaIndiaTorloniaValle, e la rete dei Teatri in Comune, la Sovrintendenza Capitolina con la sua rete di musei, spazi archeologici, parchi e ville storiche. Oltre a notizie e informazioni su tutti gli eventi e attività promosse dal Dipartimento Attività culturali attraverso tra l’altro il sistema di bandi triennali a sostegno degli operatori culturali indipendenti e che oggi sono raccolti all’interno del grande contenitore di Romarama. Un’offerta ricchissima e diversificata che, da oggi si presenta attraverso un nome comune plurale, “Culture”: tante e diverse come le storie, i linguaggi e le forme espressive che animano la città.

“Semplificare la comunicazione per arrivare a tutti: questo l’obiettivo del nuovo brand Culture e del nuovo sito culture.roma.it che vuole far arrivare in maniera più immediata le informazioni di attività ed eventi oggi online a tutti i cittadini e a tutti gli utenti del web. Abbiamo lavorato per far sì che questa crisi globale possa essere per la fruizione culturale online una crescita e con questo nuovo sito oggi apriamo a chiunque, romani e non, la nostra enorme ricchezza storico-artistico, archeologica come contemporanea” così la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Roma
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti