Dopo i Floating Piers, sul lago d’Iseo arrivano le ‘mani’ di Lorenzo Quinn

Print Friendly, PDF & Email

Dopo i Floating Piers, il ponte galleggiante di Christo nel 2016, il Lago di Iseo si prepara ad una nuova installazione artistica.


Dopo i Floating Piers di Christo di cinque anni fa, il lago d’Iseo si prepara a diventare protagonista di un’altra installazione artistica, ‘You are the world‘ di Lorenzo Quinn.
L’artista, figlio dell’attore Anthony, ha infatti postato un rendering sui suoi profili social con l’immagine delle mani che escono dall’acqua e sorreggono un mondo con la scritta “un progetto per il lago d’Iseo’, come riportano Il giornale di Brescia, Bresciaoggi e l’Eco di Bergamo.

Della realizzazione di quest’opera di Lorenzo Quinn – che nel 2019 ha realizzato un’altra opera monumentale, Building Bridges, all’ingresso dell’Arsenale per la 58ma Biennale di Venezia – si parlava da alcuni anni. Adesso torna alla ribalta grazie al video rendering che mostra l’opera con le mani che sorreggono il globo sotto cui passa una passerella, che verrà creata ad hoc, di fronte alle palafitte di Sulzano (Brescia). Anche il Comune ha postato il rendering, che sarà finanziato cn sponsor e con una raccolta fondi. Si tratta comunque di una operazione che sarà realizzata in futuro, quindi dopo il 2021.

Fonte: Ansa

 

The Floating Piers, un anno fa il ponte che permise di passeggiare sopa il Lago d’Iseo
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti