Il Parco archeologico del Colosseo ha riaperto al pubblico

Print Friendly, PDF & Email

Hanno riaperto oggi il Parco archeologico del Colosseo, il Foro Romano e il Palatino con orari dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 16.30.


Il Colosseo, il Foro Romano e il Palatino sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 16.30 (con ultimo ingresso alle ore 15.30) e, come da disposizioni governative, chiusi nel fine settimana.

Si applicheranno le misure di sicurezza già adottate e sperimentate con successo nella scorsa riapertura di giugno: i visitatori, preventivamente dotati di mascherina, dovranno obbligatoriamente sottoporsi alla misurazione della temperatura mediante termoscanner. Il percorso, al Colosseo, seguirà un tracciato a senso unico. L’accessibilità è sempre assicurata con l’assistenza ai pubblici fragili e l’utilizzo degli ascensori, con interventi sistematici di igienizzazione.

Il biglietto ordinario d’ingresso è di 16 €, ridotto 2 €, e acquistabile online sul sito ufficiale www.parcocolosseo.it e sul sito del concessionario www.coopculture.it. Il biglietto, con orario d’ingresso predeterminato per la visita al Colosseo, così da garantire il necessario distanziamento dei visitatori, è collegato all’APP gratuita ParcoColosseo che contiene le mappe dei percorsi, i contenuti storici e tutte le informazioni utili alla visita.

 

I percorsi di visita

 

“Il Colosseo si racconta” prevede la visita del I ordine dell’anfiteatro – senza passaggio sull’arena – e con affaccio ai sotterranei, la salita al II ordine attraversando gli spazi dell’esposizione permanente in cui è raccontata la storia del monumento, e la vista dalla terrazza Valadier sulla piazza del Colosseo. Lungo il percorso sarà adesso visibile anche il dipinto murale che rappresenta Gerusalemme ideale, oggetto di un recente restauro.

La visita al Foro Romano e al Palatino, spazio aperto e assimilabile a parchi e giardini, sarà aperta con un unico ingresso dalla via Sacra/arco di Tito, con orario libero, ma mantenendo il costante controllo dei flussi. L’uscita sarà consentita dall’arco di Tito, da via del Foro Romano e da largo Salara Vecchia.

L’intera area sarà percorribile: dall’arco di Settimio Severo all’arco di Tito fino ai rinnovati Horti Farnesiani, dalle cosiddette terme di Elagabalo alla Vigna Barberini, attraversando la Domus Augustana e la Domus Flavia con il sempre suggestivo affaccio sullo Stadio palatino.

 

I Musei Reali di Torino ripartono con un programma di mostre
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti