La Gran Bretagna attraverso la storia delle donne

Print Friendly, PDF & Email
Gran Bretagna donne

Un tour della Gran Bretagna attraverso mostre e luoghi che celebrano donne eccezionali.


La storia della Gran Bretagna è ricca di contributi di donne che hanno plasmato il mondo in cui viviamo oggi. Le loro conquiste saranno celebrate ufficialmente l’8 marzo, nella Giornata internazionale della donna, e durante un futuro viaggio in cui sperimentare la Gran Bretagna attraverso la loro storia, visitando mostre e luoghi che hanno ispirato famose opere artistiche e letterarie.

Scopri eredità e arte a Londra

Chi sogna di recarsi a Londra può programmare un viaggio a Newington Green, Islington, per rendere omaggio a Mary Wollstonecraft, definita la “madre del femminismo”, che ha lottato per la parità di diritti nell’istruzione e per migliorare lo status delle donne nel XVIII secolo. Il 2020 ha segnato il 200° anniversario della sua morte e ha visto l’inaugurazione di una statua commemorativa creata dall’artista Maggi Hambling. I visitatori possono aggiungere al loro itinerario una trasferta nell’East End di Londra e camminare per le strade acciottolate di Spitalfields, luogo di nascita della Wollstonecraft, che ospita case storiche e un famoso mercato all’aperto.

Il programma della Tate Modern del 2021 è ricco di artiste di fama mondiale. Da marzo sarà in mostra per un anno Infinity Mirror Rooms di Yayoi Kusama, e da luglio a ottobre arriverà nella capitale la prima retrospettiva nel Regno Unito della dadaista svizzera Sophie Taeuber-Arp. Da tenere d’occhio anche la mostra che Lubaina Himid, vincitrice del Turner Prize, inaugurerà a novembre 2021 e una retrospettiva di Paula Rego da luglio a ottobre dello stesso anno.

Il 2021 segna anche un decennio dalla morte di Amy Winehouse, icona britannica le cui canzoni hanno influenzato la scena musicale degli anni 2000. Chi desidererà renderle omaggio potrà farlo recandosi al pub locale della cantante, The Hawley Arms, fuori dalla sua ex casa al 30 di Camden Square, o con una visita alla statua di bronzo a grandezza naturale della star al Camden Stables Market.

 

Veduta notturni di Londra illuminata, con Westminster e Bing Ben. Avventure notturne in Gran Bretagna: alcune idee

 

Trova l’ispirazione nel sud dell’Inghilterra

L’Inghilterra meridionale è stata la patria di Virginia Woolf, scrittrice che ha sostenuto l’uguaglianza, la riforma dell’istruzione e nuovi stili e tecniche di scrittura. La Woolf scrisse molte delle sue migliori opere a Monk’s House nel Sussex, il suo rifugio di campagna. Una passeggiata e un picnic nell’ampio South Downs National Park o una gita nella vicina città costiera di Brighton, la capitale LGBTQI+ non ufficiale della Gran Bretagna, sono entrambe destinazioni facilmente raggiungibili.

Barbara Hepworth è stata una delle artiste moderniste più influenti del XX secolo, rendendo il Barbara Hepworth Museum a St Ives, in Cornovaglia, un’altra tappa obbligata per il tema. È possibile scoprire la sua visione artistica esplorandone la casa, il giardino e gli studi di scultura e gesso, che ospitano la più grande collezione delle sue opere in esposizione permanente. Gli ammiratori del suo lavoro possono anche seguire le tracce della scultrice nell’Inghilterra settentrionale, con una visita alla galleria Hepworth Wakefield, nella città di Wakefield, nello Yorkshire, dove è nata.

Segui le orme delle pioniere nelle Midlands e nell’Inghilterra settentrionale

Nel 1903 Manchester vide la nascita del movimento delle Suffragette, organizzazione che fu parte integrante nella conquista del diritto di voto per le donne. L’evento è celebrato presso il Manchester’s Pankhurst Centre, una volta casa della fondatrice del gruppo, Emmeline Pankhurst. Quando la nuova mostra permanente riaprirà nell’estate del 2021, il centro offrirà ai visitatori uno sguardo nella vita della famiglia Pankhurst e della loro lotta politica.

La storia delle donne a Manchester si scopre in un tour a piedi con Invisible Cities, impresa sociale che forma guide senzatetto e fornisce tour unici della città, permettendo ai partecipanti di scoprire e allo stesso tempo restituire alla comunità locale.

Scopri le pioniere della Scozia

Il Surgeon’s Hall Museums racconta la storia delle “sette di Edimburgo” che, nel 1869, furono tra le prime donne ad essere iscritte ad un’università britannica. Nel 1870, il gruppo di studentesse di medicina fu ostacolato da una rivolta che si scatenò fuori dalla Surgeon’s Hall, quando una folla arrabbiata di loro coetanei maschi impedì loro di fare un esame programmato. Il Museo di Patologia WOHL racconta la storia di queste pioniere, che hanno raccolto molto sostegno per la loro causa e sono state premiate postume nel 2019.

I visitatori possono rendere omaggio a questo gruppo da casa, con un tour virtuale dei Surgeon’s Hall Museums.

 

Lo Yorkshire Dales nominato miglior parco nazionale d’Europa

 

I visitatori sono incoraggiati a controllare sempre i siti web delle singole attrazioni per gli aggiornamenti, poiché gli eventi e i dettagli sono soggetti a modifiche.

 

Fonte: VisitBritain

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

In 3D un virtual tour di Roma Antica

Roma. Una versione in 3D del museo “Radici del Presente”, la collezione archeologica delle opere di età romana-imperiale esposta nella sede di piazza Venezia. E’ ...
Vai alla barra degli strumenti