Marche, l’Itinerario Romantico nella provincia di Pesaro Urbino

Print Friendly, PDF & Email
Itinerario Romantico, Gabicce Mare

Il Confcommercio Marche Nord presenta la seconda versione dell’Itinerario Romantico: un percorso di promozione turistica nella provincia di Pesaro e Urbino. 


Borghi ricchi di arte e cultura, mare e natura, paesaggi suggestivi, luoghi dove si sono vissute grandi storie d’amore. Sono solo alcuni degli elementi caratterizzanti l’Itinerario Romantico, un percorso di promozione turistica realizzato da Confcommercio Marche Nord. Come spiega il direttore Amerigo Varotti, «all’interno della provincia di Pesaro e Urbino […] esistono luoghi e città che definire romantici è solo una ovvia constatazione […]. L’Itinerario Romantico è un percorso, un viaggio all’interno di un territorio tra i più belli ed affascinanti d’Italia dove poter vivere o rivivere passioni e amori. Proprio come è accaduto, qui, nei secoli scorsi». 

Si tratta di un progetto nato all’interno dell’Itinerario della Bellezza e che si affianca anche all’Itinerario Archeologico e l’Itinerario delle Rocche. Sono, secondo il direttore, «strumenti preziosi per valorizzare questo territorio […]. Percorsi che rispondono appieno a ciò che cerca un numero sempre maggiore di turisti: luoghi sicuri, dove vivere esperienze autentiche, genuine e che sappiano regalare emozioni». 

 

Itinerario delle Rocche nella provincia di Pesaro Urbino tra i capolavori di Francesco di Giorgio Martini

Gabicce Mare

Località balneare (Bandiera Blu) sul Mare Adriatico, Gabicce Mare si trova alle pendici del Parco Regionale del Monte San Bartolo, offrendo quindi sia spiagge che sentieri collinari. Luogo romantico per eccellenza per via dei suoi scorci suggestivi, è reso misterioso dalla leggenda di Valbruna, l’Atlantide dell’Adriatico. Nel promontorio a ridosso della baia sorge, poi, Gabicce Monte, un piccolo borgo a misura d’uomo immerso nella natura. Meta di appassionati di bicicletta e trekking, è punto di partenza per numerosi sentieri di cui uno conduce, sul Monte San Bartolo, a un luogo chiamato “tetto del mondo”, in quanto offre una vista a 360 gradi sul mare e gli Appenini. 

Gradara

L’Itinerario Romantico prosegue nel borgo fortificato di Gradara, dove sorge il Castello dell’amore. Ambientazione dell’appassionata e tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca narrata da Dante nel V Canto dell’Inferno della Divina Commedia, Gradara, eletto borgo più bello d’Italia nel 2018, è intriso di passione. Nel verde che circonda la cinta muraria passa la Passeggiata degli innamorati. Ad essa si aggiungono la Scalinata dell’amore di Elio Fiorucci e la visita alla rocca, in cui il tempo sembra essersi fermato, che rendono l’atmosfera unica. 

Fossombrone

Lasciata Gradara si raggiunge l’antica città romana di Fossombrone. Qui il Ponte della Concordia attraversa il fiume Metauro, “il fiume più antico d’Italia”, che scorre entro il centro storico. Dalle costruzioni di origine romana a quelle medievali, rinascimentali e del Novecento, a Fossombrone è possibile rivivere, attraverso i monumenti, tutta la storia della Penisola italiana. Nella cornice della Corte Alta si è inoltre vissuta la storia d’amore tra Guidobaldo da Montefeltro e Elisabetta Gonzaga, esempio di amor cortese.

 

Itinerario Romantico, tramonto sul Ponte della Concordia di Fossombrone.

Ponte della Concordia di Fossombrone, lungo l’Itinerario Romantico delle Marche

Cagli

Da Fossombrone si sale alla città di Cagli, posta nell’antica via Flaminia, alla confluenza del Bosso col Burano e circondata da monti. Dalle origini antichissime, Cagli ha rappresentato per molto tempo uno dei centri commerciali, produttivi e artistici più importanti della Regione, facendosi testimone della relazione amorosa tra Lucia Ugolinucci e il dottor Vincenzo Piccinini, i cui passi si possono oggi ripercorrere attraverso i luoghi in cui si è consumata. 

Sassocorvaro Auditore

L’Itinerario Romantico si è arricchito, nella nuova versione, del Comune di Sassocorvaro Auditore. Sassocorvaro si sviluppa attorno alla Rocca Ubaldinesca, voluta da Federico da Montefeltro, dove sono state recuperate circa 10.000 opere d’arte. Al di là del suo valore artistico, il borgo è però famoso per essere la città dell’amore. Nell’Oratorio della Santissima Trinità sono infatti custodite le reliquie del patrono degli innamorati, San ValentinoAuditore, sull’altro lato della vallata, è invece un borgo medievale che conserva le antiche mura del centro storico, offrendo un panorama collinare unico. 

 

Itinerario Romantico, Sassocorvaro.

Sassocorvaro, lungo l’Itinerario Romantico delle Marche

 

Per maggiori informazioni: lemarchediurbino.it

Fonte: Promuoviamo il Territorio 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti