Canton Ticino: antiche storie e nuove proposte di viaggio

Print Friendly, PDF & Email
Canton Ticino: immagine del villaggio di Corippo, albergo diffuso. Via comunicato stampa.

Dall’Albergo Diffuso ai viaggi in treno, suggerimenti per un soggiorno in Canton Ticino. Una Regione dalle molte sorprese.

In Canton Ticino si incontrano l’ambiente mediterraneo e lo splendore alpino. Silenziose valli e solitari villaggi si alternano a piazze sulle sponde dei laghi. E in ognuno di questi luoghi sorprendono piccoli momenti. Di seguito una selezione di proposte per quando sarà nuovamente possibile viaggiare.

Albergo Diffuso Corippo nella Valle Verzasca – Un villaggio che diventa un hotel

Il minuscolo villaggio, di soli 12 abitanti, di Corippo nella Valle Verzasca si trasforma nell’Albergo Diffuso. Dall’estate 2021, il paese albergo offrirà agli ospiti l’esperienza di un autentico villaggio ticinese. Con la sua tipica architettura, natura, cultura e cucina.

Con la realizzazione di questo progetto alberghiero, si preserverà l’architettura del villaggio promuovendone allo stesso tempo il turismo. Che garantirà la sopravvivenza del villaggio.

Sul modello italiano, i rustici si trasformeranno in camere. Le stradine del villaggio diventeranno i corridoi dell’albergo. L’osteria sarà invece la futura reception e il punto d’incontro con terrazza panoramica.

Swing the World – Altalena con vista panoramica

Enormi altalene artigianali, una buona conoscenza dei luoghi e un’idea originale. Con il progetto Swing the World, Elena Cappelletti e Fabio Balassi, una giovane coppia del Ticino, hanno creato, durante il lockdown della primavera 2020, un’attrazione distribuita sull’intero territorio regionale.

Con l’installazione di altalene nei luoghi più belli del Ticino, gli ospiti possono scoprire la natura da una prospettiva diversa. In montagna, nel bosco o sul lago.

Attualmente sono installati 8 Swing Spot in Canton Ticino. In collaborazione con Ticino Turismo ne seguiranno ancora altri nel 2021.

Primavera in Ticino: 5 escursioni fra ponti panoramici

Un viaggio nel tempo con la storica Centovallina

La Ferrovia delle Centovalli collega Locarno con Domodossola. Attraversando l’affascinante paesaggio delle Centovalli. Dove villaggi autentici, profonde gole, montagne selvagge, fiumi e cascate attendono di essere scoperti.

Durante 7 domeniche (distribuite fra aprile e ottobre), nostalgici e appassionati possono partecipare a un viaggio sul tronco ferroviario Locarno-Camedo. A bordo dello storico treno, composto dall’elettrotreno ABDe 6/6 del 1963 e da due vagoni AB4 del 1923. L’anno di inaugurazione del tragitto Centovalli.

Un viaggio in treno in un’atmosfera d’altri tempi, nei  vagoni storici rivestiti in legno. I biglietti partono da soli CHF 10 e devono essere prenotati in anticipo.

Spesa in fattoria – Una capatina in bici alle fattorie del Piano di Magadino

Andare in bicicletta è da sempre la passione di Marcello Stivan. Con il suo tour Spesa in fattoria coniuga questa passione per la mobilità ecologica con il consumo sostenibile. Acquistando direttamente dai produttori. Il mercoledì mattina, se il tempo è bello, offre la possibilità di andare a fare la spesa in compagnia in bicicletta nelle fattorie del Piano di Magadino.

Il punto di incontro è la stazione ferroviaria di Bellinzona. Chi non ha la sua bicicletta può noleggiarne una da lui. La pedalata verso le imprese agricole è facile. Si svolge lontano dal traffico stradale, attraversando il Piano di Magadino. Tra campi di mais, frutteti, mucche, gatti e galline. Ogni azienda agricola offre le proprie specialità. Verdure fresche, frutta succulenta, fra cui a seconda della stagione anche frutti di bosco, che servono da spuntino durante la gita. Formaggio d’alpe, yogurt e gelato, miele, uova e salumi locali vengono trasportati da Marcello per gli ospiti in un contenitore termico.

Ai bambini il tour offre molte attività, poiché le fattorie sono preparate per la visita dei più piccoli con altalene, trattori giocattolo, pastelli e animali. La partecipazione costa CHF 5.– con un acquisto minimo di CHF 20.–. ticino.ch/magadino

La Capanna Piansecco risplende in una nuova veste

La Valle Bedretto, ai piedi del Passo del Gottardo, è una delle regioni più innevate della Svizzera in inverno e una meta amata dagli escursionisti in estate. Dopo 21 mesi di lavori di ristrutturazione, il Club Alpino Svizzero ha riaperto nell’anno 2020 la Capanna Piansecco, che si presenta in una nuova moderna veste.

È una meta per l’intera famiglia. La salita dalla valle con partenza da All’Acqua dura soltanto un’ora. In inverno la capanna è aperta nei fine settimana e gli avventurosi iniziano da qui le loro escursioni sciistiche. Chi desidera pernottare è pregato di prenotare in anticipo.

Maurn: soggiorno nella dimora storica fra Val Badia e Pusteria

Più velocemente verso sud grazie alla Nuova ferrovia transalpina (NFTA)

Con la costruzione della Nuova ferrovia transalpina (NFTA) è stato creato un collegamento ferroviario veloce ed efficiente. L’asse principale è il tronco ferroviario Zurigo-Milano, che gioca un ruolo importantissimo nel traffico di transito tra la Germania e l’Italia.

Una pietra miliare è stata l’apertura della galleria di base del San Gottardo nel 2016. Che con i suoi 57 chilometri è la più lunga galleria ferroviaria del mondo. La Svizzera ha così scritto la storia del trasporto. Accorciando i tempi di viaggio ha infatti ridotto al minimo la distanza con la Svizzera tedesca. La ferrovia transalpina è stata ultimata con l’apertura della galleria di base del Ceneri nel dicembre 2020.

Da allora un viaggio in treno da Zurigo a Lugano dura meno di 2 ore. La Svizzera italiana non è mai stata così vicina al Nord.

1.471 chilometri di rete di trasporto pubblico in Canton Ticino – Comodamente senza auto

Il Canton Ticino è diviso dal Monte Ceneri, la naturale separazione tra il Nord e il Sud del cantone. La galleria di base del Ceneri, in funzione dal 2021, accorcia le distanze nel traffico regionale e avvicina le diverse aree del Ticino.

La galleria di base del Ceneri ha creato una diretta connessione che collega Locarno con Lugano ogni ora in soli 30 minuti. Inoltre, il cantone sta investendo attualmente complessivamente 461 milioni di franchi per l’ampliamento del sistema dei trasporti pubblici. Inclusa la rete degli autobus, per una migliore mobilità in bus e treno all’interno del Ticino.

Viaggio gratis con il Ticino Ticket

Con il Ticino Ticket i turisti possono utilizzare gratuitamente i mezzi di trasporto pubblico in tutto il Canton Ticino durante il loro soggiorno. L’offerta è destinata agli ospiti che pernottano in alberghi, ostelli della gioventù e campeggi. Già per un pernottamento, all’arrivo presso l’alloggio si riceve gratuitamente questo ticket. Valido fino alla fine del giorno di partenza.

Un ulteriore vantaggio sono le agevolazioni per gli ingressi alle principali attrazioni turistiche, per gli impianti di risalita e i battelli nei bacini in Ticino. Il Ticino Ticket è inoltre valido per numerose attrazioni culturali della regione. Ne fanno parte circa 30 musei, tra cui i più grandi come il LAC Lugano Arte e Cultura che i piccoli musei di storia e cultura locale nelle valli.

Un’altra novità è l’integrazione di 8 parchi e giardini botanici, oltre alle attrazioni della categoria degli eventi teatrali e musicali.

Ticino, le 5 panchine con la vista più spettacolare

Treno Gottardo – Collegamento diretto con il Canton Ticino da Zurigo e Basilea

Dal cambio dell’orario ferroviario nel dicembre 2020, con il Treno Gottardo sul vecchio tronco ferroviario del Gottardo, la Schweizerische Südostbahn AG (SOB) offre un collegamento diretto per il Ticino senza trasbordo. Parte ogni ora in alternanza da Basilea o da Zurigo verso Bellinzona e dal 5 aprile 2021 proseguirà per il Lago Maggiore fino a Locarno. Vengono utilizzati i nuovi treni Traverso color rame – treni spettacolari con 359 posti a sedere e grandi finestrini panoramici.

Il viaggio attraverso la galleria del San Gottardo, inaugurata nel 1882, verso Airolo, la stazione ferroviaria più alta della Svizzera a 1.141 metri di altitudine, ha un effetto nostalgico e decelerante. Attraverso la Valle Leventina, il percorso prosegue scendendo verso Bellinzona e attraverso il Piano di Magadino fino al Lago Maggiore. A ogni chilometro verso sud l’aria diventa un po’ più calda. La montagna più verde e il paesaggio passa dai boschi alpini di conifere alle palme mediterranee.

Parte integrante dell’offerta del Treno Gottardo sono le attività disponibili lungo il percorso. La SOB, infatti, collabora con i fornitori di servizi turistici lungo il tronco ferroviario, le cui offerte possono essere prenotate sul sito web della ferrovia. Oltre al comodo acquisto del biglietto ferroviario, i viaggiatori possono acquistarvi anche ad esempio il biglietto d’ingresso per un museo o un biglietto della funicolare.

Fonte: Ticino.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti