Visita virtuale alla scoperta di Pompei ed Ercolano

Print Friendly, PDF & Email
Vesuvio, eruzione.

Nel primo weekend di marzo il MAV propone un doppio appuntamento alla scoperta di Pompei ed Ercolano e del Golfo di Napoli.


Dopo il successo delle ultime domeniche continuano i tour virtuali alla scoperta dei reperti degli antichi romani nei luoghi del Vesuviano e del Golfo di Napoli. Il Museo Archeologico Virtuale della Città di Ercolano propone infatti due appuntamenti, sabato 6 e domenica 7 marzo, sulle tracce di una storia dimenticata, dopo la tragica eruzione del 79 d.C. Un viaggio senza tempo nella vita delle principali aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Baia, Stabia e Capri. 

 

Nuova scoperta a Pompei: emerge dagli scavi un carro da parata integro

 

Eruzioni vesuviane – Un viaggio virtuale a Pompei ed Ercolano 

La prima parte del viaggio si svolgerà tra i luoghi pubblici della città. Dal Teatro di Ercolano, dove gli abitanti della città accorrevano per assistere alle rappresentazioni, alle Terme, luogo di socialità molto frequentato. Dal Foro di Pompei, il cuore della vita quotidiana della città, dedicato alle attività amministrative e commerciali, alla palestra della Schola Armaturarum, crollata nel 2012. A questa parte ne segue una seconda, dedicata alle Domus pompeiane. La ricostruzione dei luoghi privati consentirà di conoscere come erano organizzate le case, i loro ambienti e le funzioni a cui erano destinati. 

La terza parte del viaggio sarà alla scoperta della pittura pompeiana e ercolanese. Ogni affresco sarà infatti raccontato nella sua bellezza e nel suo significato, evidenziandone le particolarità. Infine, l’ultima parte sarà dedicata alla Villa dei Papiri, una delle più grandi e sontuose residenze romane, riportata alla luce dagli scavi di epoca borbonica, tra il 1750 e il 1764. La villa, ricostruita virtualmente dal MAV, si estende sotto l’attuale centro abitato di Ercolano, a circa trenta metri di profondità, e arriva fino al mare. Gli scavi hanno portato alla luce una straordinaria raccolta di opere d’arte e un’ingente biblioteca di papiri con testi greci e latini. 

Il percorso, previsto per sabato 6 marzo alle ore 18, terminerà con la ricostruzione dell’evento che ha cambiato per sempre la storia e la geografia dell’area vesuviana: l’eruzione del Vesuvio, raccontata dall’attore Mariano Rigillo e ricostruita con la consulenza dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in un docufilm.

Lusso e ville nel Golfo di Napoli – Un viaggio virtuale a Baia, Capri, Stabia, Boscoreale e Oplontis

Si tratta in questo caso di un tour virtuale alla scoperta del Golfo di Napoli, dove la civiltà romana si era insediata. La Baia di Napoliscelta dagli antichi romani per l’amenità dei luoghi che ancora oggi sono un grande attrattore turistico internazionale, era in effetti famosa per essere un luogo di piacere e di lusso, grazie al suo paesaggio, alla ricchezza e alla fertilità delle sue terre, al clima mite e alla luce che rendeva le albe e i tramonti indimenticabili. Un viaggio complementare a quello intorno a Pompei ed Ercolano che permetterà ai visitatori di conoscere la ricchezza e la storia delle città e delle dimore romane. 

 

Pompei, concluso restauro dell’affresco della Casa dei Ceii

 

Sabato 6 marzo alle ore 18.00: ERUZIONI VESUVIANE– un viaggio virtuale a Pompei ed Ercolano

Domenica 7 marzo alle ore 18.00: LUSSO E VILLE NEL GOLFO DI NAPOLI – un viaggio virtuale a Baia, Capri, Stabia, Boscoreale e Oplontis.

I tour virtuali sono di una durata di circa 60 o 90 minuti, su piattaforma Zoom, con guida. Sono fruibili anche in lingua inglese e francese su prenotazione. 

Costi: €8 tour individuale, €100 gruppi scolastici (per gruppi fino a 25 utenti), €150 gruppi adulti (per gruppi fino a 25 utenti).

Per informazioni e prenotazioni: info@museomav.it e prenotazioni@museomav.it 

 

Fonte: Ufficio Stampa MAV

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti