Bici: visitare Roma a cavallo della bicicletta

Print Friendly, PDF & Email
Biking a Roma. Lungo la via Appia. Via Wikimedkia Commons.

Su due ruote, lungo le rive del Tevere o all’ombra degli alberi di Villa Borghese, le opportunità di visitare Roma in bicicletta sono svariate.

Visitare Roma in bicicletta è un modo alternativo per esplorare la Città Eterna, coniugando biking, aria aperta e monumenti.

Infatti una parte del centro storico cittadino, che include monumenti come il Pantheon e Castel Sant’Angelo, è chiusa al traffico. Seppure considerata area pedonale senza percorsi ciclistici, può essere visitata in bicicletta nel rispetto dei pedoni. La domenica una piccola porzione del centro che costeggia il Campidoglio e arriva al Colosseo è chiusa al traffico e consente di percorrere in estrema libertà i Fori Imperiali.

Le città d’arte da esplorare in bicicletta

 

I percorsi ciclabili a Roma, però, non conducono solo alle mete cittadine più note. In vista della primavera e dell’estate 2021, per una bella stagione in chiave outdoor, ecco alcuni percorsi ciclistici consigliati. Che, talvolta, conducono fuori dalle rotte turistiche classiche.

Biking nei parchi di Roma

A Roma è consentito pedalare nei parchi, ad esempio in quello di Villa Borghese, che riserva più di una sorpresa con meraviglie architettoniche e musei come il Museo Carlo Bilotti e la Galleria Borghese.

Quest’ultima rappresenta un unicum d’arte e di storia che conserva al suo interno opere marmoree come la Paolina Borghese di Antonio Canova o l’Apollo e Dafne di Bernini e capolavori pittorici di Raffaello, Tiziano e Caravaggio.

Nei parchi di Roma è sempre possibile affittare una bicicletta, un tandem o un risciò per pedalare con tutta la famiglia.

Vacanze in bicicletta: itinerari organizzati e servizi utili

Tour solitari o accompagnati?

Ci sono alcune agenzie private che offrono tour guidati tra i monumenti. Affittando la bici in gruppo si viene dotati di un casco e accompagnati da un tutor che spesso è anche una guida turistica in grado di illustrare e descrivere le bellezze senza tempo della città.

Biking a Roma. Lungotevere. Via Wikimedia Commons.

Ciclabile sul Lungotevere. Via Wikimedia Commons.

Ma si può visitare Roma anche da soli, lasciandosi guidare dall’istinto e pianificando la propria pedalata. Oppure organizzandola insieme ad associazioni non profit che ambiscono a sviluppare una mobilità sostenibile nella metropoli.

La bicicletta unisce la tranquillità della visita all’opportunità di cogliere particolari senza fermarsi, e di spostarsi agevolmente con poca o nessuna spesa.

I grandi circuiti di biking nella Capitale

La città di Roma ha circa 80 km di piste ciclabili.

Una itinerario particolarmente piacevole è quello del Lungotevere che ha diversi punti d’ingresso. Consente ai visitatori della Città Eterna di abbandonare il caos cittadino per immergersi in un’atmosfera inattesa dove è possibile sentire i suoni e gli odori della natura.

I percorsi ciclopedonali di Roma comprendono sia le piste su strada sia i percorsi nel verde, e sono stati studiati sulla base delle caratteristiche morfologiche della città di Roma. In particolare rispetto agli assi fluviali del Tevere e dell’Aniene e della linea litoranea lungo la costa di Ostia.

La loro struttura consente di raggiungere punti strategici della città, che rendono possibile l’utilizzo della bicicletta per percorsi estesi. Opzione, quest’ultima, da valutare se si è capaci di pedalare lungo percorsi misti.

Infatti, il sabato e nei giorni festivi, è possibile trasportare la propria bici sulle linee A e B della metropolitana di Roma e sulla ferrovia Ostia Lido per fare un bagno nel mare della capitale.

Fonte: Agenzia Nazionale Turismo.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti