Dublino: novità e proposte per la primavera 2021

Print Friendly, PDF & Email
Epic, museo a Dublino. Via Tourism Ireland.

Nuove opportunità da visitare, e per soggiornare, nella capitale d’Irlanda. Fra hotel in centro e templi della produzione musicale.

Dublino è una fucina a cielo aperto di creatività e idee, in perfetto equilibrio tra tradizione e capacità di tenere il ritmo del futuro. Lo provano le aperture di spazi quali il MoLI – Museum of Literature Ireland e il riconoscimento di Europe’s Leading Tourist Attraction 2019 & 2020 ai World Travel Awards ottenuto dall’EPIC – The Irish Emigration Museum.

Quest’ultima è una realtà tecnologicamente all’avanguardia, interattivamente divertente e piena di storie umane, vero e proprio tributo alla storia d’Irlanda e agli oltre 10.000.000 di irlandesi che hanno dovuto cercare fortuna all’estero. 

Per quando sarà possibile tornare nuovamente a viaggiare, ecco alcune novità della primavera 2021 riguardanti la capitale d’Irlanda.

Flower show: i più famosi della Gran Bretagna

Windmill Lane Recording Studios

Dedicata a chi ama la musica, ma non solo, la sede dei Windmill Lane Recording Studios è ora aperta al pubblico per tour esclusivi. Esperienza inedita in Irlanda, questi tour offrono  l’opportunità di vedere come sono stati creati e prodotti alcuni degli album e delle canzoni più iconici degli ultimi 40 anni.

Da qui sono passati infatti, solo per citarne alcuni, U2, Sinéad O’ Connor, Clannad, Van Morrison, Elvis Costello.

Windmill studios. Dublino. Via Tourism Ireland

Windmill Lane Recording Studios. Via Tourism Ireland.

Distilleria Roe and Co

Altro spazio aperto da pochissimo, la distilleria è situata nella zona dei Liberties, ricavata dalla ex centrale elettrica della Guinness. Un progetto di architettura industriale – in lizza per prestigiosi premi come il Mies Van Der Rohe Award – dello studio dublinese RKD Architects.

Vale la pena per assaporare la rinascita del whiskey irlandese, anche come ingrediente superbo per la mixology. Lo spazio celebra George Roe, un vero pioniere che ha contribuito a costruire l’originale epoca d’oro del whiskey irlandese.

Le foreste più belle da scoprire in Gran Bretagna

Nuovi hotel a Dublino

Nella zona emergente di Dublino, viva e creativa, da cui prende il nome, c’è l’Hyatt Centric Liberties, 4 stelle perfetto per esplorare il centro. Charme vittoriano per The Wilder Townhouse, boutique hotel 4 stelle su Adelaide Road, in uno dei quartieri più eleganti della città. 

Un grande classico come l’Hard Rock Hotel ha aperto nella zona vicina al castello di Dublino e a Temple Bar, in un edificio storico tornato a nuova vita. A quattro minuti dalla viva Smithfield Square, interessante apertura è l’informale The Hendrick, hotel dallo stile minimal, ma con una grande personalità, con un fornito cocktail bar e una hall dall’atmosfera industrial chic.  

A Sackville Place invece, a un paio di chilometri dal castello di Dublino, e perfetto per godersi il centro, il primo boutique hotel Moxy d’Irlanda. Ed infine The Mayson, boutique hotel di 94 camera nella zona dei Docklands. Offre zona benessere e fitness, cura dei dettagli e dei servizi.

Da segnalare la terrazza esterna al sesto piano, con viste sulla baia di Dublino, sulle montagne di Dublino, Dun Laoghaire e l’iconico Pier Poolbeg.

Fonte: Tourism Ireland.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti