La presidente di Fiavet rompe il silenzio sui fondi per il turismo

Print Friendly, PDF & Email
Turismo

La dichiarazione stampa di Ivana Jelinic, presidente di Fiavet, sui fondi destinati al turismo nel PNRR. 


6,68 miliardi rispetto ai 9 indicati nella bozza del piano: questi i fondi assegnati al turismo nel Piano Nazionale di ripresa e resilienza. Si è detta rammaricata, in una dichiarazione stampa, la presidente di Fiavet-Confcommercio, Ivana Jelinic, che ha commentato: «in più saranno da dividere con la cultura, e sono risorse che già consideravamo fortemente limitate per un settore che occupa 4,2 milioni di persone e ha un valore economico di  232 miliardi di euro in Italia, persi quasi del tutto nel 2020». E aggiunge: «in un’Italia dove occupiamo il 13% del Pil, all’interno di un piano da 248 miliardi meritiamo 2,4 miliardi dei 6,68 che dividiamo con la cultura».

100 milioni andranno per l’Hub del turismo digitale, 1,80 miliardi in fondi integrati per la competitività delle imprese turistiche, 500 milioni alla sola città di Roma, in vista di grandi eventi internazionali. «Non mi stanco mai di ripetere che moltissime aziende italiane vendono prodotti esteri contribuendo al PIL e all’economia del nostro Paese» continua la presidente di Fiavet. Occorrerà capire al più presto come aiutare le agenzie di viaggio, che da domani rialzeranno le serrande. Quanto all’innovazione, cui è dedicato il maggior investimento nel PNRR, conclude: «dobbiamo superare il gap che ci portiamo dietro da tanto tempo e spero che come sistema Paese saremo in grado di farlo anche nella filiera del turismo».

 

Curinga, Calabria. Assoturismo dossier. Via Wikimedia Commons. Dossier Assoturismo: 2021, calo presenze malgrado il vaccino

 

Fonte: Fiavet-Confcommercio 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti