Grado: l’Isola del Sole tra benessere e natura

Print Friendly, PDF & Email
Grado_ph IvanRegolin Fonte: Città di Grado

Mare, natura, salute e ospitalità fanno di Grado la meta ideale per ritrovare il benessere psico-fisico in ogni stagione dell’anno.


Grado, oggi conosciuta come l’“Isola del Sole”, è la perla delle località marine del Friuli-Venezia Giulia. Si tratta di un suggestivo borgo di pescatori dalla storia millenaria, sviluppatosi in epoca romana come porto di Aquileia e trasformatosi negli anni in una vivace ed elegante cittadina turistica. Fu dichiarata dagli Asburgo spiaggia imperiale fin dal 1892, e con la sua prestigiosa tradizione di ospitalità come centro salutare, di benessere e stazione termale è riconosciuta a livello internazionale grazie soprattutto alla talassoterapia.

Grado mette a disposizione dei suoi ospiti il più ampio ventaglio di attività ed esperienze. Un soggiorno da vivere in totale sicurezza in virtù degli ampi spazi aperti che la contraddistinguono. Si tratta di 10 km di spiaggia sabbiosa circondata da 16.000 ettari di laguna punteggiata da oltre 100 isolotti. Tra gli isolotti, c’è quello del santuario della Madonna di Barbana e i molti che ospitano i “casoni”, le tradizionali abitazioni dei pescatori. Ecco le sensazioni che questo spazio ha destato nello scrittore Claudio Magris:

Quiete, rallentamento, inerzia, pigro e disteso abbandono.

Per gli amanti della bicicletta e dello sport

I 40 km di piste ciclabili, grazie ai quali Grado è stata premiata con 5 Bike Smile dalla Fiab, permettono agli amanti delle due ruote di avventurarsi alla scoperta dell’entroterra fino ad Aquileia e Palmanova (due città Unesco), oppure verso le Riserve Naturali Valle Cavanata e Foce dell’Isonzo – Isola della Cona, splendide oasi naturalistiche dall’incredibile biodiversità. La bicicletta, quest’anno, sarà la protagonista anche della primavera gradese, grazie alla partenza di tappa del Giro d’Italia in programma il 23 maggio, dall’“Isola del Sole” fino a Gorizia, passando per il Collio.

Ma Grado non è una destinazione amata solo dai ciclisti. È anche la meta ideale per tutti coloro che si cimentano in innumerevoli altre discipline sportive. Vela, kite surf, golf, tennis, padel, canoa, canottaggio, kayak, SUP, skateboard, rollerskating, skateboarding, yoga, windsurf, nuoto, beach volley, nordic walking, pilates, esplorazioni subacquee e molto altro.

L’estate a Grado: dalle escursioni a Mota Safòn al Bus Natura

Per gli amanti del relax

Per chi all’adrenalina dello sport preferisce il relax, per la stagione 2021 Grado attende i turisti con le sue assolate spiagge rivolte a sud. Qui sventolano, da 32 anni consecutivi, l’inconfondibile Bandiera Blu e da 11 anni la Bandiera Verde, promossa dai pediatri europei. Sono 120.000 i metri quadrati di arenile suddivisi in 4 spiagge, spiaggia di Grado Pineta, spiaggia al Bosco/Città Giardino, Spiaggia G.I.T. e spiaggia Costa Azzurra.

Gli stabilimenti balneari sono 12, di cui 10 cardioprotetti. Questi offrono servizi differenziati, adatti a soddisfare tutte le esigenze degli ospiti: zone Vip con ampi gazebo, baby e family beach con animazione e aree giochi; spiagge per gli amici a quattro zampe; bar e ristorantini per rinfrescarsi; eventi culturali (come la rassegna “Libri e autori sotto l’ombrellone” arrivata alla sua 31° edizione); serate musicali e attività sportive in acqua, per una vacanza a misura di famiglia, in una dimensione di relax e sicurezza, lontani dallo stress del quotidiano.

Per gli amanti della cucina e degli eventi 

Grado è anche ottima cucina, eventi di qualità ed escursioni gratificanti. Infatti, anche per la prossima estate il Comune di Grado sta lavorando per allietare gli ospiti che sceglieranno l’Isola del Sole per le proprie vacanze, grazie a un articolato programma di manifestazioni di carattere culturale, musicale, religioso e gastronomico. Salvo ulteriori restrizioni, si terrà pure nel 2021 l’annuale Perdon di Barbana, ossia la processione che si svolge ogni prima domenica di luglio a bordo di barche addobbate a festa, per rinnovare un voto alla Madonna che nel 1237 avrebbe salvato l’isola da una terribile epidemia di peste. Sono confermati inoltre il 28 luglio l’esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale e dal 17-24 luglio il Festival Grado Jazz, giunto alla terza edizione.

Vacanze in sicurezza

Nel 2021 gli operatori turistici si stanno attrezzando per affrontare nel modo più adeguato e sicuro la nuova stagione. Accoglieranno gli ospiti con il consueto elevato standard di ospitalità, quest’anno incrementato grazie all’iniziativa coordinata tra Comune di Grado, Grado Impianti Turistici e Consorzio Grado Turismo che consentirà, a tutti i lavoratori del settore, ai cittadini e agli ospiti che ne faranno richiesta, di potersi sottoporre a tamponi rapidi per poter monitorare e individuare tempestivamente eventuali criticità, rendendo l’isola ancora più sicura.

Per incontrare i gusti e le esigenze dei propri ospiti, Grado mette a disposizione un ampio ventaglio di strutture ricettive. Le strutture sono particolarmente impegnate nella gestione delle necessarie sanificazioni e strutturate per garantire indipendenza di relazioni e distanze. Alberghi, aparthotel, appartamenti proposti dalle agenzie immobiliari, campeggi, aree camper e villaggi turistici che offrono soluzioni all’aria aperta, per una vacanza poco affollata, personalizzata e in mezzo alla natura. L’isola, inoltre, è una destinazione molto apprezzata anche dai diportisti e, con le sue 6 marine, dispone di circa 4.400 posti barca.

Estate 2021. Fonte DLT Viaggi. DLT Viaggi: verso l’estate 2021, torna la voglia di vacanze

Grado, insomma, è la destinazione ideale dove poter godere una vacanza serena. Un mix benefico e rigenerante, servito con la giusta dose di ottima cucina marinara, prodotti a km zero, buon vino, riposo e divertimento. Il grande regista e poeta Pier Paolo Pasolini la definì un indimenticabile “luogo dell’anima”. Scelse la laguna per girare Medea, uno dei suoi film capolavoro.

Fonte: Città di Grado

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti