Ireland’s hidden heartland: alla scoperta del cuore dell’Isola

Print Friendly, PDF & Email
Ireland's hidden heartland . Tramonto sul fiume Shannon. Via Wikimedia Commons.

Storia, natura e e antiche dimore si incontrano nel verde territorio irlandese. Dove le occasioni per lo sport acquatico si intrecciano con il trekking e i musei.

Ireland’s hidden heartland è il nuovo destination brand, creato subito prima dello scoppio della pandemia, dedicato al cuore nascosto dell’Irlanda. Un territorio dominato da un verde incontaminato, attraversato da sentieri, vie ciclabili e da una rete acquatica navigabile, che permette di osservare il paesaggio da un punto di vista insolito e fuori dai classici itinerari.

Demarca un’area attraversata dal fiume Shannon – il più lungo dell’isola d’Irlanda – e suddivisa idealmente in tre zone che, da nord a sud, hanno rispettivamente i loro punti cardine nel centro di Carrick-on-Shannon e di Athlone e nel terzo lago d’Irlanda, Lough Derg. Oltre al verde, altra presenza pressoché costante è l’acqua. Quella dello Shannon, di canali secondari, di piccoli specchi poco profondi e di grandi bacini lacustri come Lough Allen, Lough Ree e, appunto, Lough Derg

Per quando sarà possibile viaggiare nuovamente, ecco le principali attrattive di Ireland’s hidden heartland.

Irlanda orientale: alla scoperta delle novità 2021

La rete acquatica delle Heartlands

Molti gli elementi che vale la pena di ricordare. Fra questi, la rete acquatica offre gite in barca e tante idee per fare sport: nuoto, canoa, kayak, canottaggio, pesca e SUP. Le vie ciclabili e i numerosi sentieri permettono di godersi lentamente il paesaggio ed esplorare i piccoli villaggi della zona, ma anche le sue dimore storiche.

È molto facile affittare una barca – senza la patente nautica – in cui è possibile dormire. Si tratta di un ottimo modo per trascorrere una vacanza nelle Heartlands, seguendo, magari, la Shannon Erne Waterway. E toccando luoghi come Killaloe, nella contea di Tipperary.

Particolare è poi la posizione, nel punto il cui il fiume riemerge dal Lough.

Irlanda orientale: alla scoperta delle novità 2021

Il Museo della Carestia a Strokestown Park

Per capire la storia del Paese, da non perdere è il Museo della Carestia, dedicato alla grande carestia irlandese del 1840 e ospitato dallo Strokestown Park.

Ireland's hidden heartland, ingresso dello Strokestown Park a Roscommon. Via Wikimedia Commons.

Ingresso dello Strokestown Park, nella contea di Roscommon. Via Wikimedia Commons.

Si tratta della tenuta storica della contea di Roscommon, unica nel suo genere. Custodisce una villa in stile palladiano del XVIII secolo perfettamente conservata, e un immenso giardino in stile georgiano, circondato da mura dell’epoca. 

Clonalis House a Roscommon

Per dormire in una dimora storica, integralmente conservata, l’indirizzo giusto è Clonalis House, nella contea di Roscommon. Costruita nel 1878, appartiene alla famiglia degli O’Conor di Connacht, discendenti degli ultimi Alti Re d’Irlanda.

Da oltre 1.500 anni gli O’Conor vi abitano e l’ampio parco è considerato da molti l’ultimo residuo dell’antico Regno di Connacht. Prezioso il patrimonio che racchiude cimeli, documenti e oggetti e che è presente anche nelle camere e nelle aree comuni.

Fonte: Tourism Ireland.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti