Outdoor in Ticino: attività e proposte per il 2021

Print Friendly, PDF & Email
Outdoor in Ticino. Boccia al Bosco, ph- Alfio Tommasini 2020 via Ticino Turismo.

Dalla boccia al bosco ai percorsi MTB, una primavera di novità outdoor in Ticino per sportivi e famiglie.

Non solo trekking e sport montani classici. L’attività outdoor in Ticino si estende, grazie a strutture attrezzate e nuovi percorsi, anche a sport ed esperienze pensate allo stesso tempo per gli esperti e le famiglie.

Di seguito, alcuni consigli per primavera ed estate 2021, con alcune novità attive proprio dal mese in corso.

Vallemaggia 2021: cultura e sport si incontrano in Ticino

Boccia al bosco in Valle Verzasca

La Valle Verzasca si distingue per il suo fiume verde smeraldo, i levigati e arrotondati massi di gneiss e i tipici villaggi di montagna, le cui case di pietra si inseriscono nel paesaggio. Lungo il fiume si snoda il Sentiero Verzasca, che da non molto vanta una nuova attrattiva: la Boccia al bosco.

Un’attività per l’intera famiglia, con cui i bambini possono appassionarsi alle escursioni e alla natura in maniera giocosa. Boccia al bosco, o in breve BoBosco, è il nome del nuovo percorso interattivo, con numerose piste per bocce, che assomigliano a una pista per le biglie in formato gigante. Con la boccia di legno in mano si percorrono, dalla partenza a Brione fino all’ultima postazione a Lavertezzo, 5.5 chilometri immersi nel verde, accompagnati dal mormorio del fiume. Le 11 postazioni del percorso boccia sono realizzate in legno di castagno locale.

Outdoor in Ticino. Boccia al Bosco, ph- Alfio Tommasini 2020 via Ticino Turismo.

Percorso pe la Boccia al Bosco, ph. Alfio Tommasini 2020 via Ticino Turismo.

Le bocce sono portate in postazione di partenza con teleferiche, chiuse d’acqua, carrucole e catapulte. Poi corrono lungo il tragitto su svariati percorsi. Aree di balneazione e varie zone picnic invitano a una pausa sulla sponda del fiume. Il punto di partenza e di arrivo sono ben raggiungibili con l’AutoPostale e, grazie alle fermate intermedie, si può anche abbreviare il percorso.

Le riserve forestali in Ticino

In Ticino il bosco ha da sempre un grande valore come luogo di rigenerazione. Con il 51% di superfici boschive (1’426 km²), la Svizzera italiana è, infatti, uno dei cantoni più ricchi di boschi. Chi ama immergersi nel verde, per godere l’effetto benefico e rigenerante della natura, non deve quindi andare lontano in Ticino. 

Le 15 riserve naturali garantiscono in modo sostenibile la biodiversità in Ticino e il mantenimento del paesaggio originario. Situata interamente sul versante meridionale delle Alpi, la regione si caratterizza per un clima prevalentemente mediterraneo, secco e caldo.

Ciò si riflette anche nella lussureggiante vegetazione con una varietà di piante incomparabile in Europa – da subtropicale ad alpina. Uno scenario ideale per il riposo e per l’attività outdoor in Ticino.

Outdoor in Ticino: parco a Baraggia di Pombia, via Wikimedia Commons.

Parco a Baraggia di Pombia, via Wikimedia Commons.

Fit & Fun Arena a Faido con pump track e palestra di boulder

Nella cornice di un ambiente verde è stato costruito a Faido un nuovo centro sportivo e per il tempo libero all’aperto, che sarà inaugurato ufficialmente nell’aprile 2021. Su un pump track, lungo 190 metri e largo 2 metri, gli sportivi di ogni età potranno mettere alla prova le loro abilità tecniche e acrobatiche con biciclette, pattini a rotelle, trotinette o skateboard

Oltre a dossi e curve paraboliche, ci sono anche un breve percorso preparato, dove i mountainbiker potranno perfezionare la loro coordinazione e tecnica di guida mediante rampe, e un sentiero fitness all’aria aperta. Nell’Arena è presente inoltre una nuova area boulder attrezzata con diversi gradi di difficoltà.

Primavera in Ticino: 5 escursioni fra ponti panoramici

L’accesso agli impianti è gratuito e illimitato. Poco lontano dalla nuova Fit & Fun Arena si trova la cascata Piumogna, alta 43 metri, che invita a godersi un picnic nel verde.

Ceneri Bike e Valle Morobbia Bike

Dall’aprile 2021, gli appassionati di MTB e attività outdoor in Ticino troveranno due nuovi itinerari. Se l’anno scorso è stato inaugurato il sentiero escursionistico Via del Ceneri in occasione dell’apertura della galleria di base del Ceneri, ora è il turno del percorso Ceneri Bike sul Monte Ceneri, con grado di difficoltà media.

Il nuovo itinerario Ceneri Bike si snoda tra boschi di castagni e latifoglie ed è un viaggio nella natura e nella storia, con diversi single trail e brevi tratti ripidi. Il percorso, lungo 22 chilometri e con 900 metri di dislivello, è percorribile quasi tutto l’anno e offre viste panoramiche sul Piano di Magadino fino al Lago Maggiore. L’itinerario parte e termina alla stazione ferroviaria di Cadenazzo.

Outdoor in Ticino: veduta del Lago Maggiore. Via Wikimedia Commons.

Veduta del Lago Maggiore. Via Wikimedia Commons.

Un po’ più a nord, il nuovo percorso MTB Valle Morobbia Bike è un tracciato lungo 20 chilometri con circa 900 metri di dislivello che attraversa la Valle Morobbia.

Da Giubiasco si sale su una ripida strada a serpentina, lungo il percorso della storica gara ciclistica Giubiasco-Carena, fino al Passo San Jorio. A Carena inizia un single trail che attraversa uno splendido bosco di castagni e conduce verso i Monti di Paudo. La discesa sorprende con una vista panoramica su Bellinzona e i suoi tre castelli medioevali, che dall’anno 2000 fanno parte del Patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Una ripida mulattiera si spinge fino al Castello di Sasso Corbaro, che troneggia su uno sperone roccioso, e prosegue poi oltrepassando il Castello di Montebello, fino ad arrivare alla stazione ferroviaria di Bellinzona.

Fonte: Ticino Turismo.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti