Primavera sul Lago di Garda. Cosa vedere

Print Friendly, PDF & Email

Alcune “perle” da scoprire durante un itinerario sulla sponda bresciana del Lago di Garda.


La bella stagione sta per iniziare e la voglia di tornare a viaggiare si fa sempre più sentire. Visitare luoghi del paese come Il Lago di Garda, un territorio ricco di attrazioni, castelli, borghi e centri turistici da scoprire. Un luogo unico che si estende tra tre regioni, Lombardia, Veneto e Trentino. Ecco alcune “perle” da non perdere durante un itinerario sulla sponda bresciana del Lago di Garda.

 

Desenzano del Garda 

Desenzano del Garda, punto di partenza per che vuole intraprendere un viaggio su Lago di Garda, è un luogo ricco di cultura e storia che si estende sulla sponda meridionale del Garda. Il suo centro storico comprende attrazioni di grande interesse per i turisti come Piazza Malvezzi, il Porto vecchio di Desenzano e il lungolago sul Garda. Non mancano poi costruzioni storiche. Tra queste, il Castello di Desenzano, costruito intorno al X secolo a scopi difensivi, il Museo Archeologico e resti romani come la Villa romana di Desenzano.

 

Limone sul Garda

Nella provincia di Brescia si trova una località famosa per le sue limonaie, per la produzione dell’olio, per la longevità dei suoi abitanti e per il paesaggio roccioso a picco sul lago. È Limone sul Garda, che vanta di un territorio unico il cui sviluppo economico risale alla Repubblica di Venezia. È in questo periodo che si ebbe la costruzione delle limonaie, strutture in pietra e in legno che fungevano da serra rendendo facile la produzione di arance e limoni. Oggi le limonaie da visitare sono tre: la limonaia del Tresol, la limonaia di Villa Boghi, la limonaia del Castél. A Limone si possono poi percorrere strade lastricate, ammirare il panorama da terrazze a picco sul lago e percorrere un lungolago suggestivo.

 

La Pista ciclabile

Fonte: bresciatourism

È proprio a Limone sul Garda che è stata inaugurata nel 2018 la prima la ciclovia sul Garda, una pista ciclabile sospesa che percorre 19 località del Garda per una lunghezza di circa 2,5 km. La peculiarità del percorso è che si trova a picco sul lago, infatti la pista – dalla larghezza di due metri circa –  è incastonata tra le montagne a ridosso del Garda offrendo un’esperienza suggestiva da percorrere sia a piedi che in bici.

 

Itinerario dei borghi più caratteristici della Sardegna

 

Il Vittoriale degli Italiani

Vittoriale degli Italiani. Bresciano outdoor 2021. Via Visit Brescia.

Vittoriale degli Italiani. Bresciano outdoor 2021. Via Visit Brescia.

A Gardone Riviera si trova il Vittoriale degli Italiani, un complesso monumentale costruito per volontà di Gabriele d’Annunzio. Il celebre “vate”, dopo aver trascorso un periodo a Gardone Riviera, si innamorò del posto tanto da decidere di acquistare una sua proprietà. Oggi il Vittoriale è un vero e proprio museo che custodisce memorie del poeta, ma anche giardini, sculture, biblioteche e un anfiteatro con vista sul lago. Lungo il complesso sono presenti anche reperti storici che suscitano stupore per la loro imponenza come l’antica nave militare Puglia, l’aereo SVA e il sottomarino MAS 96. Sulla sommità del Vittoriale erge invece il mausoleo di d’Annunzio.

 

Sirmione sul Garda

Pixabay

Territorio fra la Lombardia e il Veneto, Sirmione sul Garda è un comune bresciano caratteristico per la sua estensione peninsulare all’interno delle acque del Garda. Da oltre 125 anni è conosciuto per le sue terme che ogni anno, grazie alla presenza dell’acqua sulfurea salsobromoiodica, attirano migliaia di turisti. Meritano una visita in questa località il Castello di Scaligero, una fortezza costruita in epoca medievale bagnata su tutti i lati dal lago e le grotte di Catullo, un’antica villa romana risalente al I secolo a.C.

Terme nel bresciano. Veduta di Sirmione sul Garda. Via Wikimedia Commons.

Terme nel bresciano. Veduta di Sirmione sul Garda. Via Wikimedia Commons.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti