Terme nel bresciano: una panoramica fra benessere e salute

Print Friendly, PDF & Email
Terme nel bresciano. Veduta di Sirmione sul Garda. Via Wikimedia Commons.

Sirmione, Boario e Vallio, nel Bresciano, sono rinomati centri termali. Luoghi dove coniugare relax e cura del corpo.

Mai come ora vacanza significa benessere. Per chi vuole approfittare di qualche giorno di break o della vacanza per rimettersi in forma e migliorare lo stato della propria salute, ideali sono i noti centri termali di Sirmione e Boario Terme in Provincia di Brescia.

Più piccole, ma ben strutturate, anche le Terme di Vallio, e interessante la Speleoterapia nella miniera Sant’Aloisio a Collio, in Valle Trompia. L’apertura di tutte queste strutture è regolata dalle normative dettate dall’emergenza Covid.

Bresciano: dove outdoor, cultura e Storia si incontrano

 

In vista di primavera ed estate 2021, ecco una panoramica dei complessi termali bresciani e delle loro caratteristiche.

Il complesso termale di Sirmione

I benefici salutari delle acque sulfuree salsobromoiodica di Sirmione erano conosciuti fin dal tempo dei Romani. Oggi sono alla base delle cure e dei trattamenti delle Terme di Sirmione, la prima realtà termale italiana, centro d’eccellenza nel trattamento delle affezioni dermatologiche, reumatiche, vascolari e nella riabilitazione motoria con una lunga esperienza nella prevenzione e nella cura delle patologie dell’apparato respiratorio.

Ingresso delle terme di Sirmione. Via Wikimedia Commons.

Ingresso di una sezione delle terme di Sirmione. Via Wikimedia Commons.

Il complesso si articola in un centro termale (le Terme Virgilio), 4 alberghi con SPA, di cui 3 con reparto termale, e l’Aquaria Thermal SPA, con oltre 14.000 mq fronte lago con piscine termali, idromassaggi, docce emozionali, percorso vascolare, cabine benessere, saune, bagni di vapore, area per trattamenti benessere e aree relax polisensoriali. 

Quattro percorsi all’aria aperta alla scoperta di Gussago

I complessi di Boario e Vallio

Le Terme di Boario si trovano nel cuore di grande Parco termale che consente di immergersi nel verde e nella natura. Sfruttano i benefici effetti delle acque bicarbonato-solfato-calciche di 4 fonti, provenienti dal monte Altissimo dopo aver fatto ben 10 anni di viaggio nella montagna. Con caratteristiche diverse, agiscono nell’organismo su specifici apparati (ad iniziare da fegato, vie biliari ed intestino) e sono utilizzate per la cura idropinica, terapia che qui ha ben 150 anni di storia.

Darfo Boario Terme. Ponte di Montecchio. Via Wikimedia Commons.

Il paesaggio naturale e antropico nel contesto termale di Boario. Via Wikimedia Commons.

Le acque e la natura sono il miglior modo per detossinare mente e corpo. Il parco termale consente infatti agli ospiti di fare lunghe passeggiate nel verde dei viali costeggiati da piante che caricano l’aria di ossigeno, sorseggiando le acque depurative delle quattro fonti. Qui si trovano anche SPA e Centro benessere, luoghi di relax con piscine di acqua termale.

Inverno a Vallio innevata, dove sorgono le terme. Via Wikimedia Commons.

Paesaggio innevato attorno alle terme di Vallio. Via Wikimedia Commons.

Le Terme di Vallio sono immerse in un parco di 50 ettari che invita al silenzio e alla meditazione. Passeggiando fra alberi secolari, sentieri ombrosi e laghetti artificiali, si raggiungono il torrente di fondovalle e l’Orto giardino botanico

Fonte: Visit Brescia.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti