Ceselli: la meta ideale per gli amanti di rafting e trekking in Umbria

Print Friendly, PDF & Email
Ceselli Fonte: Umbria Tourism

Situato sulla sponda del fiume Nera, il piccolo abitato di Ceselli è la meta ideale per gli amanti degli sport d’acqua e della natura selvaggia.


Ceselli (m 317) è un piccolo abitato situato in Valnerina, sulla sponda destra del fiume Nera in posizione dominante sulla omonima valle. 
Fu un castello di pendio attestato nei secoli XIII-XIV, eretto in difesa del feudo abbaziale di San Pietro in Valle e affidato, secondo la tradizione orale, ai vassalli dei duchi di Spoleto.

A valle si è sviluppato il borgo con le tipiche case di pendio. Queste presentano gli ingressi alle stalle e alle abitazioni su livelli e lati diversi.

Le chiese di San Michele Arcangelo, San Vito e San Sabino

Nel castello, ti consigliamo di visitare la chiesa di San Michele Arcangelo. Documentata dal XIV secolo, è stata più volte trasformata nel corso dei secoli, mentre la facciata è ottocentesca. L’interno a navata unica e altari laterali conserva brani di affreschi dei secoli XV e XVI nella zona dell’abside e nel vano del campanile. Quest’ultimo è stato realizzato sui resti della torre del castello.

Se si viaggia lungo la strada SS209 Valnerina si può scorgere a monte, fuori dell’abitato, la piccola chiesa romanica di San Vito. Il santo è venerato dalla tradizione popolare contro le malattie della rabbia.
Presso il cimitero, lungo la vecchia strada per Spoleto, si trova la romanica chiesa di San Sabino o Savino, vescovo e martire dell’Umbria ucciso a Spoleto. L’interno, a navata unica, presenta tracce di affreschi risalenti in parte al ‘500.

Lago di Piediluco Lago di Piediluco, meta ideale per una gita tra Umbria e Lazio

Sport d’acqua, canyon e natura selvaggia

Frazione del comune di Scheggino, noto per il suo parco divertimenti Activo Park, il tartufo e la dimensione raccolta e silenziosa che caratterizza molti borghi di questa parte della Valnerina, l’abitato di Ceselli è stato un comune autonomo fino al 1875. La sua posizione sulla sponda del fiume Nera, incassato tra ripidi versanti in cui scorrono acque ben ossigenate che a volte, spumeggianti, assumono l’aspetto di rapide, lo rende una meta favorita dagli appassionati di tutti gli sport d’acqua (rafting, canoa e kajak, torrentismo e altro), pesca no kill ed escursionismo, sia fluviale che terrestre.

Punto di partenza per esplorare la Forra del Casco, una emozionante discesa tra canyon, cascate e rapide in una natura ancora selvaggia, Ceselli è anche immersa in una rete di sentieri terrestri da percorrere a piedi o in bici, come lo storico Sentiero di Pio IX, che parte da Osteria di Ceselli e ricalca il percorso utilizzato dall’allora Arcivescovo di Spoleto in fuga durante i moti rivoluzionari del 1831, e come la Via di Francesco.

Parapendio in Umbria Parapendio in Umbria: 4 luoghi ideali per il decollo

Fonte: Umbria Tourism

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti