Genova dalla doppia anima: il centro storico e il mare

Print Friendly, PDF & Email
Genova, quartiere Nervi dal mare. Via Visit Genoa.

Genova è un vero e proprio melting pot di architetture, ambienti, persone. Il centro storico e il mare rappresentano al meglio questa natura della città.

Genova è una città dalla doppia anima: da un lato il centro storico, fra i più caratteristici d’Italia, e dall’altro il mare che per la città ha rappresentato da sempre un confine ma anche una porta sul mondo.

Qualsiasi gita in città non può prescindere da questi due elementi, che specie nella bella stagione offrono diverse possibilità per visitarli passeggiando.

Nervi: alla scoperta del salotto verde di Genova

Il centro storico

Con i suoi 113 ettari di superficie quello di Genova è uno dei centri storici medievali più estesi d’Europa e con la maggiore densità abitativa. Il centro storico genovese è un dedalo di vicoli (caruggi) che si aprono inaspettatamente in piccole piazzette, spesso legate, come le chiese che vi si affacciano, a importanti famiglie nobiliari.

Lo spirito di Genova risiede proprio nei vicoli, dove si mischiano, da sempre, odori, sapori, lingue e culture diverse. Il centro storico, più di qualsiasi altra parte di città, è da sempre un melting pot.

Trenino di Casella: la via panoramica fra Genova e l’entroterra

 

In questi spazi angusti, stretti tra la colline e il mare, l’orgoglio dei ricchi mercanti e dei nobili genovesi fece edificare splendide dimore, dove furono raccolte e custodite per secoli opere d’arte, ancora visibili all’interno di alcuni dei palazzi, oggi musei aperti al pubblico.

In un insieme compatto di edifici, dove le finestre delle case sono così vicine che quasi si toccano, gli stili architettonici si sovrappongono.

Il muro medievale fa da base ad un edificio del quattordicesimo secolo, loggiati gotici sono oggi trasformati in locali alla moda. Nel centro storico di Genova il passato fa da fondamenta al presente.

Il centro storico di Genova. Via Visit Genoa.

Il cielo dal centro storico di Genova. Via Visit Genoa.

Un luogo dove il tempo si è fermato

In questo luogo dove il tempo pare essersi fermato, palazzi nobiliari e splendide chiese si intervallano a botteghe in attività da oltre 100 anni, dove le specialità sono ancora preparate secondo antiche ricette e gli oggetti di artigianato vengono lavorati secondo tradizioni secolari.

Genova è una città ricca di botteghe storiche e anche i nomi delle vie richiamano spesso un passato legato alle attività artigiane e alle corporazioni, come Via degli Orefici o Vico del Ferro. Chi solleva lo sguardo agli incroci apprezzerà le edicole votive che venivano donate dalle antiche corporazioni per illuminare le strade di notte.

La parte più antica della città si visita soprattutto a piedi. È possibile perdersi tra un vicolo e l’altro e passeggiare nelle zone più ricche di vita oppure scegliere un itinerario organizzato per visitare in modo dettagliato chiese, palazzi e monumenti, magari seguendo un tema: dalla Genova di Fabrizio De André alla città medievale.

Centro storico di Genova. Via Visit Genoa.

Centro storico di Genova. Via Visit Genoa.

Il mare

Terrazze panoramiche si alternano ad antichi borghi marinari, spiaggette e scogli, stabilimenti balneari a scorci rubati tra un palazzo e una chiesa, il Porto Antico e le passeggiate dei primi del novecento. Genova e il mare hanno un rapporto stretto, ma particolare. Il mare è onnipresente nella storia della città e sullo sfondo, ma per entrare in contatto con l’acqua nel centro della città è necessario scoprire piccoli passaggi, spiagge quasi segrete, come Capo Santa Chiara.

A una manciata di minuti dal centro, Genova è un susseguirsi di tesori sconosciuti, oasi silenziose dove il tempo sembra essersi fermato, da raggiungere velocemente e in tutta comodità con i mezzi pubblici, il treno, il battello o, per chi preferisce, anche in bicicletta. 

Vi sono Vernazzola e Boccadasse, incastonata tra le case color pastello e le barche a ridosso della piccola spiaggia, Nervi, incorniciata dalla passeggiata che si snoda lungo la scogliera, e Quinto, Quarto, Pegli e Voltri

Le temperature sempre miti, sia d’estate che in inverno, concedono una passeggiata, un aperitivo in riva al mare o una cena con vista in uno dei numerosi e rinomati locali della zona in modo da assaporare le specialità della cucina locale.

Durante la bella stagione potrete concedervi un tuffo o un bagno di sole approfittando delle spiagge libereattrezzate e degli stabilimenti balneari.

Fonte: Visit Genoa.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti