Alla scoperta dei 3 laghi lombardi Garda, Iseo e Idro

Print Friendly, PDF & Email
Lago d'Idro

Garda, Iseo e Idro: tre laghi, tre modi differenti di vivere le vacanze. Scopriamo le particolarità di queste località lombarde. 


I laghi di Garda, Iseo e Idro, in provincia di Brescia, rappresentano tre differenti modi di intendere la vacanza. Si tratta di località ideali per un viaggio tra bellezze naturali e storiche, spiagge attrezzate, sport acquatici, camminate e pedalate in mezzo alla natura, eccellente enogastronomia. Da tutti e tre i laghi si raggiunge in poco tempo Brescia, un museo diffuso da scoprire senza fretta in un itinerario fra piazze, palazzi, tesori storico-artistici e molto altro.

Da vedere assolutamente è la Vittoria Alata, simbolo della città, rarissimo bronzo romano di grandi dimensioni, risalente alla prima metà del I sec. d.C. Lo si può ammirare nel Tempio Capitolino, cuore di Brixia, il parco archeologico di rovine romane più esteso e meglio conservato del Nord Italia, con resti degli edifici simbolo della vita civile ed economica (il teatro, il foro e la basilica). Per la sua unicità, Brixia è Patrimonio UNESCO assieme al vicino Museo Santa Giulia, un complesso espositivo unico nel suo genere, in cui si ripercorre la storia della città dall’età del Bronzo ai giorni nostri.

 

Primavera sul Lago di Garda. Cosa vedere

Lago di Garda

Con i suoi 370 km quadrati di superficie, il Garda è il più grande lago d’Italia. Una sorta di piccolo mare, incastonato fra le Alpi e la pianura padana. La sua atmosfera glamour, il suo fascino senza tempo mixato a un ricco caleidoscopio di proposte sportive, divertimenti e attività per grandi e piccoli, ne fanno una delle destinazione italiane più amate dai turisti.

Le sue rive, baciate da un clima mite e mediterraneo, sono punteggiate da stupende spiagge sia libere che attrezzate, caratteristici borghi e cittadine (quali Sirmione, Desenzano, Salò, Gardone Riviera, Limone sul Garda) e da una straordinaria serie di tesori d’arte e storia. Tra gli altri, i resti delle ville romane di Sirmione, gli edifici liberty, il complesso monumentale Rocca di Lonato e i luoghi di culto. 

Straordinaria poi la vegetazione, lussureggiante di olivi, limoni, palme, oleandri e viti. I prodotti che ne derivano, soprattutto olio e vino, sono di assoluta qualità e rendono il Garda noto a livello internazionale. Per il benessere, le storiche Terme di Sirmione sono fra le più importanti realtà termali italiane. Alle suggestioni del mare il Garda unisce inoltre il fascino della montagna e della natura intatta del suo entroterra, protetta per larghi tratti da parchi e riserve.

Fra le novità che accolgono questa estate i visitatori, innanzitutto si ricordano gli eventi legati al Centenario del Vittoriale, la dimora che Gabriele D’Annunzio si fece costruire nel 1921 a Gardone Riviera. Ci sono poi la Sala immersiva alla Rocca di Lonato e le visite virtuali al complesso della Fondazione Ugo Da Como con occhiali Artglass. I magnifici giardini di Villa Cavazza sull’Isola del Garda dal 10 luglio al 16 agosto faranno da cornice alla mostra open air In Wonder(is)land, mentre il MAI Museum proporrà una mostra dedicata ad Alice nel Paese delle Meraviglie.

Lago d’Iseo

È noto in tutto il mondo come il lago di Christo, da quando, nell’estate 2016, fu scelto per l’installazione The Floating Piers:  una passerella lunga 3 km che per due settimane ha collegato la cittadina di Sulzano con Monte Isola e l’isoletta di San Paolo. Così il fascino romantico del lago e l’unicità di Monte Isola, la più alta isola lacustre d’Europa e la più grande di tutta l’Europa centro-meridionale, sono stati scoperti e apprezzati da visitatori giunti da ogni angolo del mondo.

Il lago d’Iseo è l’ideale per chi ama la vela e il windsurf, il parapendio e il deltaplano, ma anche per chi da una vacanza si aspetta relax e natura intatta. Moltissimi, e per tutte le esigenze, i percorsi per passeggiate e bike. Una delle escursioni più suggestive si snoda nella Riserva Naturale delle Piramidi di Zone. Per chi ama il camminar lento, l’antichissimo tracciato della Via Valeriana conduce invece alla scoperta di inaspettati tesori storico-artistici e scenari unici. Gli appassionati delle due ruote potranno pedalare sul tratto lacustre della Ciclovia dell’Oglio.

Poco oltre, verso la Franciacorta, trovano spazio campi da golf, vigneti da cui proviene l’omonimo e prestigioso vino, oltre che luoghi di culto come il Monastero di San Pietro in Lamosa, affacciato sulla Riserva naturale delle Torbiere. Da questa estate il Lago d’Iseo torna protagonista dell’arte contemporanea con Mirad’Or, un piccolo padiglione su palafitte progettato a Pisogne da Mauro Piantelli e destinato ad accogliere opere e installazioni d’artisti di fama internazionale. Grazie alla sua posizione e alla sua conformazione,  è fruibile di giorno e di notte dal lungolago di Pisogne così come dalle sponde opposte, dall’esterno, dall’interno, dall’acqua. Si parte con quattro opere luminose di Daniel Buren (fino al 30 settembre).

Lago d’Idro 

A 368 metri d’altitudine, il Lago d’Idro è il più alto tra i laghi prealpini lombardi e rappresenta la meta ideale per chi alla movida preferisce le vacanze en plein air. Un viaggio tra camping e villaggi attrezzati anche per il glamping, le passeggiate nel verde, sport slow ed estremi, attività all’aria aperta. Incastonato fra le montagne della Valle Sabbia e le Prealpi, il Lago è accarezzato da un vento costante che permette di praticare vela, surf e kitesurf

Numerosi i campeggi per chi ama la vita all’aria aperta, la pesca e le lunghe passeggiate nel verde. Le montagne che lo circondano sono però anche una palestra ideale per gli amanti di mountain bike, ferrate sulla roccia, parapendio, canyoning. Tra gli itinerari escursionistici più interessanti si segnala l’Alta Via dei Forti, che ripercorre le linee di fortificazione della Prima Guerra Mondiale, tra trincee e gallerie scavate nella roccia lungo il periplo del lago.

Divertente per grandi e piccoli, il Parco delle Fucine di Casto offre poi itinerari con ponti tibetani, pareti per arrampicate, percorsi attrezzati per trekking e mountain bike. Da non perdere, in occasione del bicentenario della morte di Napoleone, una visita alla Rocca d’Anfo, un complesso di fortificazioni a strapiombo sul lago, che si estende per ben 50 ettari: la rocca più antica è quella veneziana, a sud; l’altra, che orla la parte settentrionale della montagna, è la più grande fortezza napoleonica d’Italia.

 

Giro d'Italia 2021, Lombardia Giro d’Italia 2021, le quattro tappe in Lombardia

 

Fonte: Visit Brescia

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti