Smart working in Toscana: 6 proposte per una staycation

Print Friendly, PDF & Email
Toscana

La staycation unisce in Toscana la possibilità del lavoro da remoto con la natura e la vita lenta dei piccoli borghi. 


Banda larga, affitti economici e una rete di servizi pensati per vivere e lavorare lontano dall’ufficcio. Lo smart working prende piede nei borghi della Toscana grazie a molte proposte che abbinano una connessione internet veloce e soggiorni in piccoli centri urbani, immersi nel verde. Lo smart working diventa così un’opportunità per migliorare la qualità della propria vita, per un po’ oppure per sempre. Ecco quindi 6 proposte per una stayvacation in Toscana, alla riscoperta del contatto con la natura e in piccole comunità, delle antiche tradizioni e dei sapori autentici. 

 

Bandiere Arancioni in Toscana. Vinci. Via Wikimedia Commons. Bandiere Arancioni: la Toscana dei borghi

1. Santa Fiora

Situato alle pendici del Monte Amiata, Santa Fiora è un piccolo borgo ricco di tradizioni, con un importante patrimonio storico-architettonico e un’offerta turistica di qualità. L’arrivo della banda ultralarga ha reso questa cittadina anche un luogo ideale per il lavoro a distanza. Si tratta di un’opportunità per vivere la quotidianità dei suoi rioni e il fascino delle terre che circondano l’antico vulcano della Toscana. Il Comune propone un voucher per chi prende in affitto una casa per almeno due mesi, proprio al fine di lanciare un vero e proprio smart working village

2. Pontremoli

In una posizione strategica tra importanti capoluoghi di provincia, vicino al mare della Versilia e agli impianti sciistici dell’Appennino Tosco-Emiliano, c’è Pontremoli, un piccolo scrigno di memorie artistiche e monumentali. L’Associazione di Turismo Responsabile Farfalle in Cammino, con il patrocinio del Comune, lancia un invito a trasferirsi nel borgo. In cambio ottimi collegamenti ferroviari e autostradali, internet veloce, affitti convenienti e suggestive escursioni nella natura della Lunigiana.

3. Valdichiana senese

La Valdichiana senese è stata definita da molti la terra del buon vivere. Il territorio offre centri termali all’avanguardia, una ricca tradizione enogastronomica e un paesaggio di colline, boschi e borghi avvolti dalla quiete tipica della campagna toscana. In questo scenario idilliaco sono nate molte proposte di coworking a supporto di professionisti e imprenditori. A Montepulciano, capitale del Vino Nobile, ad esempio, Valdichiana Living offre un pacchetto di soggiorno con coworking. Dallo stesso paese arriva anche una nuova piattaforma: Smartway, per mettere in contatto le strutture ricettive con gli smart worker alla ricerca di un borgo di campagna per il lavoro a distanza. . La piattaforma offre una lista di alloggi insieme a una selezione di servizi utili come noleggio bici ed esperienze locali da provare.

4. Isola d’Elba

Circondata da acque cristalline, l’Isola d’Elba è un microcosmo di 224 km2 di natura e cultura. Clima mite e strutture ricettive attrezzate rendono i suoi borghi luoghi ideali per lavorare come “in vacanza”. Hotel, agriturismi e appartamenti dotati di WiFi propongono alcuni pacchetti per chi sceglie un lavoro vista mare. Qui le opzioni per il tempo libero spaziano dalle passeggiate in spiaggia al trekking sui monti, dagli sport acquatici alla mountain bike e molto altro. 

5. Montieri

Montieri, il Comune della Castagna nella Maremma del Nord, è una delle realtà più green di Europa. Qui dal 2014 un impianto a vapore geotermico riscalda edifici pubblici e privati, favorendo il risparmio energetico. Montieri affronta il tema dello smart working tramite un processo iniziato da molto tempo e lanciato nel  2020 con la campagna Work Different, parte del programma turistico Visit Different, che invita i viaggiatori a ripensare in meglio il proprio futuro, lontani dalle città. Per garantire il lavoro a distanza, il Comune ha lavorato per raddoppiare i servizi come bar e ristoranti e per garantire la copertura della banda larga. Ma la vera campagna antesignana di Work Different è stata la promozione delle case in vendita a 1 Euro. A Montieri è possibile acquistare immobili abbandonati da ristrutturare al prezzo simbolico di un caffè: un’iniziativa che ha portato nuove persone nel Comune e generato una grande spinta per il turismo e l’edilizia.

6. Radicondoli e Belforte

Nei piccoli borghi della Valdelsa, in Toscana, si vive al ritmo della tradizione. Il comune di Radicondoli propone agevolazioni per l’acquisto di una casa, l’avvio di una nuova impresa e la mobilità dei pendolari. 

 

Smart working in Trentino, Airbnb Smart working, un concorso che premia le storie più incredibili

 

Fonte: Visit Tuscany 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti