Tornare a viaggiare è la priorità, lo rivela un’indagine di Booking

Print Friendly, PDF & Email
Tornare a viaggiare

Una nuova ricerca di Booking rivela che tornare a viaggiare nel 2021 ha più priorità rispetto a molti altri aspetti, tra cui innamorarsi e fare carriera. 


Da più di un anno molti viaggiatori hanno potuto solo sognare la loro prossima vacanza. Tornare a viaggiare è ora la prima priorità del 2021 per molti. Lo rivela un’indagine condotta da Booking.com, azienda leader nel settore dei viaggi online, che ha intervistato più di 28 mila viaggiatori provenienti da oltre 28 Paesi e territori. Ai partecipanti è stato chiesto quale esperienza preferirebbero vivere quest’anno; il 71% a livello globale ha risposto che vorrebbe andare in vacanza piuttosto che trovare il vero amore. Le percentuali sono molte alte, in particolare, per gli spagnoli (84%), gli abitanti di Hong Kong e i francesi (77%). Il 70% preferirebbe un viaggio all’acquisto di un’auto nuova.

L’amore per i viaggi è aumentato: i due terzi degli intervistati (66%) sceglierebbe una vacanza piuttosto che una promozione di lavoro, e più della metà (54%) preferirebbe un viaggio rispetto a una cena fuori con tutta la famiglia. Soprattutto i viaggiatori spagnoli (89%), giapponesi e danesi (77%) hanno indicato di preferire un viaggio a una promozione, mentre quelli maggiormenti disposti a dedicare più tempo ai viaggi rispetto ai parenti provengono da Taiwan (66%), Corea (62%), Italia e Croazia (62%).

 

Estate 2021. Fonte DLT Viaggi. DLT Viaggi: verso l’estate 2021, torna la voglia di vacanze

 

La nostalgia delle vacanze

Quando si potrà tornare alla normalità, la priorità sarà godersi le piccole grandi gioie di una vacanza. In cima alla lista, per il 33% degli intervistati – e il 39% degli italiani – c’è la voglia di respirare la tipica atmosfera da vacanza. Tra i viaggiatori più desiderosi di provare queste sensazioni, alla scoperta di posti nuovi, ci sono croati (57%) e brasiliani (45%). Si avverte però la mancanza anche di altri aspetti legati alle vacanze, dalla moda al divertimento. I viaggiatori non vedono l’ora di poter indossare abiti da vacanza (20%) e concedersi un viaggio romantico (16%). In quest’ultimo caso si distinguono i vietnamiti (36%), gli israeliani e i cinesi (32%). Ma la mancanza dei viaggi è così forte che molti non vedono l’ora di rivivere anche gli aspetti meno piacevoli delle vacanze.

Gli intervistati hanno affermato di voler provare cibi nuovi, anche se non di loro gusto (21%), di sentire la mancanza dei tempi morti all’aeroporto prima dell’imbarco (19%) e dei piedi scottati dalla sabbia (18%). Sono in particolare i colombiani (36%) e i messicani (30%) quelli più impazienti di assaggiare qualche prelibatezza locale (anche se poco buona), mentre i coreani (28%) e i singaporiani (26%) aspettano con ansia di poter oziare in aeroporto prima del volo. Il 17% dei viaggiatori globali non vede l’ora di mangiare in aereo e di alzarsi nel cuore della notte per prendere un volo l’indomani mattina, mentre al 16% mancano le difficoltà nel comunicare in una lingua diversa dalla propria. 

 

Natura Italia Estate 2021: cosa sognano gli italiani dopo un anno di pandemia

 

Fonte: Booking.com 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti