A Castel del Giudice, in Molise, c’è un albergo diffuso immerso nel verde

Print Friendly, PDF & Email
Castel del Giudice, Borgotufi

Borgotufi è un albergo diffuso di Castel del Giudice, immerso nella natura dell’Appennino molisano-abruzzese.


Le linee montuose dell’Appennino custodiscono il borgo di Castel del Giudice. Qui, il fiume Sangro attraversa i boschi e i campi circostanti, rendendo l’ambiente adatto alla coltivazione di mele, orzo, patata viola e uva. Si tratta di un paesaggio incontaminato, accogliente e autentico, che è l’anima del Molise. Su questo sfondo si trova Castel del Giudice, il paese dell’Alto Molise al confine con l’Abruzzo diventato simbolo di una nuova vita per le aree interne della regione. Sorge infatti nel piccolo paese Borgotufi, un albergo diffuso nato dalla rigenerazione di stalle e case in disuso.

È la meta ideale per l’estate 2021, i cui trend sembrano essere la ricerca di spazi all’aria aperta, il relax, le esperienze enogastronomiche e la natura. Con le sue 33 case indipendenti con i servizi di un hotel di livello, il ristorante e il centro benessere, Borgotufi si prepara ad accogliere i visitatori. Le camere e suite presentano un’atmosfera antica e raffinata: pareti in pietra, arredi e travi in legno, dettagli in ferro battuto. Alcune sono disposte su due livelli e svelano soggiorni con cucina, camino, letti soppalcati; altre, più moderne e di design, accolgono arredamenti minimalisti. 

Ci sono poi prati verdi, balconcini dove poter rilassarsi all’aria aperta con tavoli da giardino. Nella piazza principale, che in estate accoglie molti eventi, tra i quali anche il Castelgiudice Buskers Festival, una rassegna di arte di strada del Molise, si erge la Fanciulla del Borgo, un’opera ambientale di Franco Summa. 

 

Castel del Giudice, Borgotufi

L’esterno di Borgotufi, Castel del Giudice (IS)

Molise da scoprire 

Il Molise è tutto da scoprire. Nel cuore dell’Italia, lontano dalle rotte più turistiche, svela borghi storici e itinerari naturalistici. Agnone, tra campane e caciocavallo, Capracotta con il giardino della Flora Appenninica, le Cascate del Verde di Borrello o quelle di Carpinone, sono solo alcune delle attrazioni. Si tratta della meta ideale per chi è alla ricerca di un turismo slow e sostenibile, per fare escursioni, tour in mountain bike e e-bike, rafting e canoa. Ma si tratta anche di un luogo di interesse storico-archeologico e naturalistico. Punto di partenza inoltre di tour enogastronomici attraverso le varie aziende agricole del territorio per gustare i piatti locali. Il ristorante Il Tartufo di Borgotufo è in questo senso una tappa obbligata: lo chef Marco Pasquelli reinventa i prodotti del territorio con creatività. Tra i protagonisti della tavola c’è ovviamente il tartufo.

 

Cantico della Natura, Perugia. Un ecoresort immerso nella natura perugina

 

Il prezzo è a partire da € 94 a camera per notte, per 2 persone, compresa la colazione. Cena menù degustazione da € 199 per coppia. 

Info: Borgotufi Albergo Diffuso 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti