Cosa fare in Versilia: un itinerario di 7 giorni

Print Friendly, PDF & Email
Versilia, Viareggio

Un itinerario di 7 giorni attraverso il variegato paesaggio della Versilia, per un viaggio che unisca natura e cultura, relax e divertimento. 


La Versilia offre numerose opportunità in termini di paesaggi e attività. Per un viaggio che unisca natura, cultura, relax e divertimento, ecco un itinerario di 7 giorni che attraversa tutti gli ambienti del territorio: dal mare al lago, dalla montagna ai caratteristici borghi.

1. Viareggio

Il viaggio inizia da Viareggio, centro nevralgico della zona, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o con la propria auto. Conosciuta come la città del Carnevale, Viareggio è la meta ideale per gli appassionati di arte e architettura. I punti di interesse culturale sono molti: dall’itinerario del Liberty ai musei civici, tra cui la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, ai Musei della Marineria e di Villa Paolina. Per gli amanti del mare, Viareggio offre poi una vasta scelta di stabilimenti balneari e spiagge libere. In alternativa, la pineta è un ottimo rifugio, specialmente nelle ore più calde.

2. Il lago di Massaciuccoli

Per la seconda giornata ci si sposta verso l’entroterra, precisamente a Massaciuccoli, nel comune di Massarosa. Qui è possibile trascorrere una giornata nella natura dell’Oasi Lipu, camminando sulle sponde del lago e osservando gli uccelli nel loro habitat naturale. Ma si può anche prendere parte a una visita guidata sul barchino o con il kayak, oppure fare una pedalata sulla ciclovia dedicata a Puccini. Dal punto di vista culturale, di interesse è l’area archeologica di Massaciucoli romana, con la villa, risalente al I secolo a.C., le terme e il museo. 

3. Pietrasanta

Il terzo giorno dell’itinerario è dedicato alla scoperta della piccola Atene della Versilia: Pietrasanta. Tradizionalmente legato alla lavorazione del marmo e culla di artisti da tutto il mondo, tra cui Botero e Mitoraj, il borgo è un vero e proprio museo a cielo aperto. Basta camminare per le vie del suo centro storico, costellate di piccole botteghe, ristoranti ed enoteche, per rendersene conto. Raggiunta Piazza del Duomo, dove spicca la Cattedrale di San Martino, si prosegue alla volta del Convento di Sant’Agostino, per poi visitare tutti gli altri palazzi storici. Vale poi la pena una tappa alla casa natale del poeta Giosuè Carducci a Valdicastello, frazione di Pietrasanta. 

 

Toscana ph: Bishoff49 Un tour della Toscana sulle orme di Leonardo da Vinci

4. Il Parco delle Alpi Apuane

Tra le cose da fare in Versilia ci sono anche quelle che includono la montagna. Nella vasta area protetta del Parco delle Alpi Apuane si può camminare fino al Monte Forato, alle pendici del Monte Matanna per una semplice escursione in famiglia, oppure – per gli escursionisti più esperti – raggiungere la cima della Pania della Croce, la “Regina delle Apuane”.

5. Tra Stazzema e Seravezza, passando per l’Antro del Corchia

Il quinto giorno si eplora l’Antro del Corchia a Levigliani di Stazzema, uno dei più grandi ambienti ipogei d’Europa e tra i più vasti al mondo di cui, ad oggi, sono stati esplorati e mappati circa 70 chilometri di grotte. Il percorso di visita si articola su circa due chilometri di passerelle d’acciaio. Per la seconda parte della giornata si prevede invece una visita a Seravezza, dove si trova il Palazzo Mediceo, Patrimonio Unesco. Edificato su richiesta di Cosimo I De’ Medici, l’edificio ospita eventi e mostre temporanee, oltre alla biblioteca comunale, l’archivio storico e il Museo del Lavoro e delle Tradizioni popolari della Versilia storica.

6. Forte dei Marmi

Non si può poi non andare alla scoperta di Forte dei Marmi, per una giornata all’insegna del relax tra spiagge, vetrine di negozi alla moda e Vip watching. Si tratta infatti di un luogo dove non è raro incontrare personaggi famosi. Vale la pena una visita al centro storico, intorno al Fortino voluto dal granduca di Toscana Leopoldo I di Lorena, fino ad arrivare all’antico Pontile, dove un tempo erano caricati i blocchi del prezioso Marmo di Carrara estratto a poca distanza.

7. Camaiore

L’ultimo giorno in Versilia è alla volta di Camaiore, dove ognuno può trovare la sua dimensione ideale, tra mare, montagna e borghi storici. Si può iniziare la visita dal centro storico, dedicando un po’ di tempo all’antica Badia di San Pietro, tappa per i pellegrini che percorrono la Francigena. Nel pomeriggio ci si può invece rilassare in riva al mare oppure passeggiare a piedi o in bicicletta, godendo delle bellezze del luogo. 

 

Viaggio tra i borghi della Versilia

 

Fonte: In Versilia 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti