Al Parco Archeo Natura di Fiavé, per scoprire la vita nelle palafitte

Print Friendly, PDF & Email
Fiavè Praco Archeo Natura ph: tommaso prugnola

Un viaggio nella preistoria in Trentino, nella cornice naturale della riserva di Fiavé-Carera, tra il lago di Garda e le Dolomiti.


Dove ora c’è silenzio e l’erba ricopre la pianura, un tempo avresti sentito le voci di tante persone e al posto del prato avresti visto un ampio specchio d’acqua, l’antico lago Carera. Proprio qui infatti, nel secondo millennio avanti Cristo sorgeva un villaggio dell’età del Bronzo, costruito su palafitte.

Ti piacerebbe vedere come era fatto e come si viveva allora? Seguici in questa avventura ed esplora con noi il Parco Archeo Natura di Fiavé nelle Valli Giudicarie, tra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta.

Passeggiate in Trentino Fonte: Visit Trentino 6 passeggiate facili da fare in Trentino con vista top

1. Il Parco Archeo Natura di Fiavé

Il parco archeologico, aperto dal 26 giugno 2021, si trova in una zona di grande interesse storico e naturalistico: la riserva naturale di Fiavé-Carera. Qui sono state ricostruite alcune delle abitazioni su palafitte che un tempo costituivano l’antico villaggio dell’età del Bronzo che sorgeva lì vicino, dove oggi c’è il sito archeologico di Fiavé.

Una passerella sospesa sull’acqua ti accompagna tra le capanne di legno, ricostruite sulla base dei dati scientifici, documentati nelle ricerche condotte dagli archeologi dal 1969 agli anni Novanta. Ad arricchire la tua passeggiata ci sono pannelli illustrativi, ricostruzioni scenografiche, visite guidate e laboratori a tema, che aiutano i più piccoli (ma non solo) a comprendere come si lavorava il legno, si produceva la ceramica e si svolgevano le giornate in questa antica comunità.

Il modo migliore per toccare con mano la storia, anzi… la preistoria. È solo una parte tappa del tuo viaggio nel passato. Il Parco Archeo Natura fa infatti parte di un polo archeologico che conta tre punti di interesse, tutti raggiungibili a piedi.

2. Il sito archeologico di Fiavé

La seconda tappa di questo percorso infatti ti conduce proprio nelle prossimità del Parco Archeo Natura, e precisamente nel sito archeologico delle palafitte di Fiavé, incluso dal 2011 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

In questo luogo si conservano sommersi i resti della fitta “selva di pali” che millenni fa sorreggevano il villaggio su palafitte, sopravvissuta in maniera stupefacente attraverso i secoli. Questo sito archeologico è considerato un punto di riferimento per lo studio delle comunità preistoriche anche grazie ai numerosi reperti rinvenuti in ottimo stato di conservazione. Li puoi ammirare nel Museo delle Palafitte di Fiavé, ma faremo tappa lì più tardi.

Ora fermati un attimo di fronte alle estremità di questi antichi pali e prova a immaginare come potesse svolgersi la vita in un villaggio di questo tipo, migliaia e migliaia di anni fa.

Le più belle piscine all’aperto del Trentino e dell’Alto Adige/Südtirol

3. Il Museo delle Palafitte di Fiavé

Per raggiungere l’ultima tappa di questo viaggio nel passato ti basta una passeggiata di circa venti minuti, fino al paese di Fiavé. Qui, un’antica casa rurale ospita il Museo delle Palafitte che custodisce reperti che arrivano fino a quattromila anni fa, molti dei quali in un sorprendente stato di conservazione.

L’esposizione comprende vasellame in ceramica, monili in bronzo, in ambra baltica e oro. Oltre a resti di alimenti del tempo e circa 300 oggetti in legno fra i meglio conservati al mondo come tazze, mestoli, falcetti, trapani, manici per ascia. Da non perdere il grande plastico con oltre 70 personaggi, che racconta le tecniche di costruzione e la vita quotidiana dei nostri antenati.

Fonte: Visit Trentino

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Secondary ticketing

SIAE comunica che il Tribunale Civile di Roma si è pronunciato a favore della Società nel ricorso d’urgenza presentato il 13 ottobre scorso relativo al ...
Vai alla barra degli strumenti