Parco Archeologico del Colosseo, al via il festival “Dante assoluto”

Print Friendly, PDF & Email
Dante Alighieri. Fonte: Wikimedia Commons

Sarà ospitato dal PArCo dal 1 al 20 luglio il festival Dante assoluto, per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta.


Il Festival Dante Assoluto sarà ospitato dal Parco Archeologico del Colosseo nella Basilica di Massenzio, in collaborazione con Electa. Nelle sette serate in programma autori e autrici italiani omaggeranno il Sommo Poeta con testi inediti ispirati a un canto, un verso, un personaggio della Divina Commedia o di un’altra opera dantesca. L’obiettivo è offrirne una nuova “lettura d’autore”. Si testimonierà così l’immortalità dei suoi contenuti, che offrono ancora oggi, nella contemporaneità, una grande varietà di riflessioni.

«Nel 2021 – anno di Dante – il Parco archeologico del Colosseo ha voluto omaggiare il Sommo Poeta con un Festival interamente dedicato a lui, simbolo della cultura e della lingua italiana nel mondo – commenta Alfonsina Russo, Direttore del Parco archeologico del Colosseo». E prosegue: «all’interno di uno degli spazi più monumentali del Foro Romano celebriamo la sua opera e la sua figura, patrimonio di tutti»

La prima serata

Sul palco di Massenzio anche interpreti del teatro, del cinema e della musica celebreranno l’opera dantesca. La prima serata, in collaborazione con il Museo d’Arte della città di Ravenna, vedrà protagonista lo studioso della lingua italiana Giuseppe Antonelli, affiancato da grandi ospiti come Francesco De Gregori. L’artista omaggerà Dante con un intervento musicale in compagnia dei musicisti dell’Orchestra popolare italiana diretta da Ambrogio Sparagna.

Nella stessa serata Chiara Valerio, Sergio Rubini Michela Murgia daranno vita a un’ intervista impossibile a Beatrice. L’esempio è quella realizzata da Umberto Eco nel 1975 su Radio RAI. In conclusione l’intervento dei rapper Murubutu Claver Gold, tra le ultime più significative espressioni artistiche che attualizzano in chiave rap la poetica dantesca.

Gli altri appuntamenti 

Gli appuntamenti successivi, che avranno ognuno un tema differente, vedranno protagonisti con i loro inediti le scrittrici e gli scrittori: Piero Trellini, Giulio Leoni, Javier Cercas, Roberto Saviano, Melania Mazzucco, Alessandro Piperno. E ancora: Aldo Cazzullo, Fabio Stassi, Edoardo Albinati, Stefania Auci, Nicola Lagioia. Ma anche gli studiosi Lina Bolzoni, Giulio Ferroni e Franco Cardini e i poeti Valerio Magrelli, Ana Blandiana, Daniela Attanasio, Silvia Bre, Nicola Bultrini, Claudio Damiani, Simone Di Biaso, Sara Ventroni.

Con loro l’attrice Monica Guerritore con un suo testo teatrale. Le letture dantesche sono affidate invece alle voci di Valeria Solarino, Anna Bonaiuto, Maddalena Crippa, Giorgio Colangeli, Lucia Mascino, Lunetta Savino.

In tutte le serate ci sarà inoltre musica live con i musicisti Riccardo Manzi, Erica Scherl, Pierpaolo Ranieri, Alessandra Celletti, Rita Marcotulli, Andrea Damiano, Sandra Castellano, Alessandra Bossa, Alessandro Gwis, Michele Rabbia. Tra gli artisti presenti anche Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, la violinista H.E.R., Giovanni Succi dei Bachi da Pietra e Fulminacci.

 

Roma Campidoglio, al via la nuova Estate Romana 2021

 

I partner del Festival

Il Festival ha la direzione artistica di Maria Ida Gaeta, il patrocinio del Comitato Dante700 ed è realizzato in collaborazione con FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori). Si avvale, per la serata inaugurale, della collaborazione con il MAR Museo d’Arte della città di Ravenna e, per la serata del 5 luglio, del sostegno del Centro per il libro e la letteratura e dell’ADI (Associazione degli Italianisti). Partner della manifestazione è Ferrovie dello Stato. Mediapartner RaiCultura, Rai5 e Rai Storia.

Tutte le serate sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria attraverso la piattaforma Eventbrite. Le prenotazioni si aprono a partire dal decimo giorno precedente ogni singola serata, fino ad esaurimento posti.

Fonte:Parco Archeologico del Colosseo

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti