San Pietro e Paolo, gli eventi da non perdere a Roma il 29 giugno

Print Friendly, PDF & Email

Il 29 giugno a Roma si festeggiano i santi Pietro e Paolo, patroni della Capitale. Tanti gli eventi in programma da non perdere.


Cinema, musica, cibo e spettacoli pirotecnici: non mancherà proprio nulla per divertirsi a Roma il 29 giugno, giorno della festa patronale di San Pietro e Paolo. Tanti gli eventi organizzati per celebrare i santi patroni in vari punti della Capitale, dalle spettacolari “Girandole di Michelangelo” a Cinecittà fino al concerto di James Senese all’Auditorium Parco della Musica. Un calendario fitto di appuntamenti adatto a soddisfare i gusti di tutti.

Alle origini della festa

Cos’hanno in comune i santi protettori della Capitale e perché si festeggiano entrambi il 29 giugno?

Per quanto diversi tra loro per origine e formazione, i due apostoli hanno un’importanza cruciale per i credenti cattolici. Pietro, depositario delle chiavi del regno dei cieli, e Paolo, l’apostolo dei Gentili, sono considerati i pilastri della Chiesa cattolica. Ad accomunarli è anche il destino che toccò loro: entrambi furono uccisi a Roma durante le persecuzioni anticristiane di Nerone.

Eppure non furono uccisi insieme, e sicuramente non il 29 giugno. Si dice che Pietro fu crocifisso a testa in giù nel ’64 d.C. in Vaticano, e che Paolo venne decapitato nel ’67 nell’attuale zona delle Tre Fontane. Secondo la leggenda, dai tre rimbalzi della sua testa mozzata sul terreno sgorgarono tre fonti, che oggi danno il nome alla zona.

Fu la Chiesa cattolica a scegliere come data unica per commemorare questi grandi Santi il 29 giugno. Il giorno prescelto non aveva a che fare con la reale data del martirio dei santi: era il giorno dell’antica festa romana dei Quirinalia, che celebrava il fondatore della città, Romolo. Ancora una volta, durante il periodo di cristianizzazione dell’Impero Romano, la Chiesa cattolica sostituiva le feste pagane con nuove ricorrenze, assimilabili alle prime.

San Pietro e Paolo in musica, tra sacro e profano

Il primo evento musicale da non perdere nella giornata di San Pietro e Paolo si tiene al Pantheon alle ore 16 ed è di carattere sacro. Si esibisce il Coro dell’Insigne Cappella Musicale del Pantheon, con il Capitolo di S. Maria ad Martyres diretto da Michele Loda, tra i massimi esperti della musica gregoriana e polifonica. Il concerto chiude la XXIV edizione del Festival di Pasqua, la manifestazione di musica sacra fondata nel 1998 a Roma dal regista e scenografo Enrico Castiglione. In programma i brani dei maggiori compositori di musica sacra, da Tomas Luis de Victoria a Claudio Monteverdi. L’ingresso è gratuito e sarà consentito fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Spostandoci dal sacro al profano, all’Auditorium Parco della Musica alle 21 è in programma il concerto di James Sanese. Dopo il successo di pubblico e di critica del documentario James proiettato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia, lo storico sassofonista di Pino Daniele torna a coinvolgere  – e sconvolgere – gli spettatori al ritmo irresistibile del jazz napoletano.

Sempre alle 21 alla Casa del Jazz con un biglietto unico di 15 euro va in scena un doppio spettacolo: la cantante Karima presenterà il nuovo album “No Filters”, seguita nella seconda parte della serata dal concerto “Viaggio In Italia” dei cinque musicisti Gigi De Rienzo, Marco Zurzolo, Carlo Fimiani e Vittorio Riva, che rivisiteranno in chiave jazzistica brani d’opera, canzoni popolari e classici della musica leggera italiana.

Musica e ballo si intrecciano al Village Celimontana con l’evento musicale “Swing swing swing“, di cui sarà protagonista la scuola di ballo SwingHaus. Per scaldare l’atmosfera la serata avrà inizio con una dimostrazione di ballo “primi passi” gratuita. A seguire il concerto dei Dr Jazz & Dirty Bucks Swing Band, che vi faranno assaporare l’America di inizio Novecento con i ritmi frenetici del Ragtime e del Dixieland.

Si cambia genere a Villa Ada con “Caro Faber. Roma Canta De Andrè” la serata-evento dedicata al grande cantautore genovese a 22 anni dalla morte. A interpretare i brani più amati del suo repertorio saranno i Faber Quartet, Ilenia Volpe e Mirko G Mazza, dalle 21:30 a mezzanotte.

San Pietro e Paolo per cinefili

Per gli amanti del cinema l’appuntamento è alle 21:15 al Cinevillage Parco Talenti, dove verrà proiettato il pluripremiato musical La La Land di Damien Chazelle. Un’occasione per lasciarsi commuovere dalla storia d’amore tra i sognatori Mia e Sebastian (gli attori Ryan Gosling ed Emma Stone) sotto le stelle dell’estate romana.

L’evento fa parte del cartellone “Il cinema sotto le stelle a Parco Talenti”, in scena fino al 5 settembre.

San Pietro e Paolo in festa con le girandole di Michelangelo

Per una serata all’insegna della meraviglia irrompono a Cinecittà World “Le Girandole di Michelangelo”, spettacolo pirotecnico di ispirazione rinascimentale che promette di lasciarvi a bocca aperta. A partire dalle 22:30 illumineranno la notte di San Pietro e Paolo ruote di fuoco, vulcani fiammeggianti e comete danzanti multicolor.

Non chiamateli fuochi d’artificio: lo show delle girandole pirotecniche mette in scena marchingegni antichi alti fino a 6 metri, che ricalcano fedelmente le stupefacenti diavolerie partorite dalla mente fervida di Michelangelo.

San Pietro e Paolo lungo il Tevere

Se per voi divertimento fa rima con nutrimento, lungo il Tevere troverete pane per i vostri denti. Il fiume romano si trasforma in una grande “città del gusto” grazie ai punti ristoro di Moovenda, servizio di food delivery nato nella Capitale. Cucina romana e orientale, pizza, fritti, dolci e “gluten free”, ce n’è per tutti i palati.
A contorno le iniziative dell’Estate Romana 2021 promossa da Roma Capitale, tra gruppi musicali e talk con divulgatori e personaggi di spicco.

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti