L’Opera al Circo Massimo: “Il Trovatore” di Verdi apre la stagione estiva

Print Friendly, PDF & Email
Teatro dell'Opera al Circo Massimo ph: Sansoni

Il 15 giugno un nuovo allestimento de Il Trovatore apre la stagione estiva al Circo Massimo con un cast di rilievo.


Martedì 15 giugno parte ufficialmente la Stagione Estiva del Teatro dell’Opera di Roma al Circo Massimo con un nuovo allestimento di un grande classico, Il trovatore di Verdi nell’interpretazione musicale del maestro Daniele Gatti e la regia di Lorenzo Mariani.

Dopo il successo dello scorso anno, l’attesissimo cartellone estivo dell’Opera di Roma ritorna nello scenario archeologico del Circo Massimo. Questo è tra i più grandi luoghi di spettacolo mai realizzati dall’uomo. Il nuovo palcoscenico di 1.500 metri quadrati è progettato e realizzato nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19, garantendo la massima sicurezza. In particolare il pubblico potrà usufruire di quattro ingressi separati.

Teatro dell'Opera Roma stagione estiva Circo Massimo ph Yasuko Kageyama Il Teatro dell’Opera di Roma presenta la stagione estiva al Circo Massimo

Una delle opere più amate

Prototipo perfetto del melodramma romantico, Il trovatore forma con Rigoletto e La traviata la cosiddetta “trilogia popolare” del compositore di Busseto.

Con Il trovatore completo il mio viaggio nella trilogia popolare verdiana insieme all’Opera di Roma, tutto realizzato durante il periodo della pandemia, e fortemente caratterizzato dalle necessità imposte da questo nostro tempo – dichiara il maestro Gatti – Ho diretto Il trovatore solo un’altra volta, al Festival di Salisburgo nel 2014. Con piacere quindi mi riavvicino a un’opera tra le più musicalmente ispirate della produzione centrale di Giuseppe Verdi, e che proprio per questo è anche tra le più amate da parte del pubblico”.

Nella visione di Lorenzo Mariani tutto è rigorosamente bianco o nero“Ho scelto di seguire una linea metafisica, con un’atmosfera immateriale, onirica, misteriosa afferma il regista – Mi affido a una costante di elementi geometrici, antinaturalistici, a partire naturalmente dalle proporzioni del triangolo, perfette per un’opera in cui Verdi sa trasformare gli archetipi in passione viva”.

Nel ruolo di Manrico si alterneranno Fabio Sartori e Piero Pretti (4, 6 luglio). Roberta Mantegna, fresca del trionfo in Luisa Miller diretta dal maestro Mariotti, sarà Leonora, Clémentine Margaine Azucena, Christopher Maltman e Giovanni Meoni (24, giugno, 4, 6 luglio) si alterneranno nel ruolo del Conte di Luna. Completano il cast Marco Spotti (Ferrando), Marianna Mappa Domingo Pellicola, due giovani talenti dell’edizione in corso di “Fabbrica” Young Artist Program dell’Opera di Roma, che interpretano rispettivamente i ruoli di Ines e Ruiz. Leo Paul Chiarot e Antonio Taschini si alternano nel ruolo del Vecchio Zingaro, mentre Michael Alfonsi e Aurelio Cicero in quello del Messo. Maestro del Coro Roberto Gabbiani.

Rappresentato per la prima volta il 19 gennaio 1853, il nuovo allestimento del melodramma verdiano avrà le scene e i costumi di William Orlandi, le luci di Vinicio Cheli, mentre i video sono firmati da Fabio Massimo Iaquone e Luca Attilii.

Dopo la prima di martedì 15 giugno, lo spettacolo torna in scena:

  • sabato 19
  • giovedì 24
  • domenica 27 giugno
  • domenica 4
  • martedì 6 luglio

Tutte le rappresentazioni inizieranno alle ore 21.

Roma Campidoglio, al via la nuova Estate Romana 2021

Terna è sponsor della Stagione Estiva 2021 del Teatro dell’Opera di Roma al Circo Massimo.

I biglietti per la stagione estiva 2021 al Circo Massimo sono in vendita presso la biglietteria e sul sito del Teatro dell’Opera di Roma.

Per informazioni: operaroma.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Sudafrica: safari a cavallo e altre avventure

Per immergersi nel cuore più selvaggio del Sudafrica, un’escursione a cavallo è sicuramente un’esperienza emozionante e originale. Le possibilità sono moltissime: se i più esperti possono ...
Vai alla barra degli strumenti