Le Marche di Giacomo Leopardi: tour delle locations più famose

Print Friendly, PDF & Email
Casa di Giacomo Leopardi, Recanati

Nel corso di un viaggio nelle Marche non può mancare un tour delle locations del film Il giovane favoloso, dedicato a Giacomo Leopardi.


Dopo il grande successo del film di Mario Martone Il giovane favoloso, dedicato alla figura di Giacomo Leopardi, non può mancare nel corso di un viaggio nelle Marche un tour delle locations più famose. Dal borgo natìo ai musei, che conservano i frammenti della sua vicenda storica e letteraria. 

Si parte ovviamente da Recanati e, in particolare, da Casa Leopardi, con la sua biblioteca di più di 20.000 volumi. La seconda tappa è nella piazza principale del borgo, dove si trova la Chiesa di Santa Maria di Montemorello, costruita nel XVI secolo per volere di Pierniccolò Leopardi. Qui è conservato l’atto battesimale del poeta. La Chiesa si affaccia sulla Piazza Sabato del Villaggio, proprio davanti alla casa natale di Leopardi.

Ad est della piazza si trova la “Casa di Silvia“, una lunga costruzione in parte adibita a scuderia e in parte abitata dalla famiglia di Teresa Fattorini che, morta giovanissima, è immortalata nella poesia A Silvia. C’è poi il Monte Tabor, il colle di Recanati che si affaccia verso sud e da cui si gode di una meravigliosa vista sui Sibillini. È il cosiddetto “Colle dell’Infinito“, che ispirò l’omonimo idillio. 

 

Itinerario Romantico, Gabicce Mare Marche, l’Itinerario Romantico nella provincia di Pesaro Urbino

Luoghi leopardiani

Uno dei più interessanti palazzi storici del borgo è Palazzo Venieri. Voluto dal Cardinal Venieri su disegno di Giuliano da Majano, che ne diresse i lavori di costruzione, è situato sul punto più alto della zona centrale di Recanati. Fu concepito come una costruzione a metà tra una residenza e un castello urbano.

Da non perdere poi la Chiesa di Sant’Agostino, risalente al XIV secolo, che conserva nel cortile interno la torre resa celebre dai versi de Il passero solitario. Più decentrata è invece la duecentesca Torre del Borgo, citata nelle Ricordanze per lo scoccare delle ore il cui suono arriva al poeta portato dal vento. Ai piedi delle Mura Sforzesche si può ancora osservare il giardino destinato, ai tempi del poeta, al gioco del pallone.

Un percorso da scoprire passo dopo passo, per richiamare alla mente i versi dell’indimenticabile poeta marchigiano. 

 

Marche Fonte: Agenzia Nazionale Turismo Le Marche su due ruote: dall’entroterra al mare

 

Fonte: Destinazione Marche

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Baleari a tutto sport!

Milano. L’arcipelago delle Baleari – Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera – è un vero paradiso per coloro che amano l’avventura e gli sport all’aria aperta. Su queste isole è ...
Vai alla barra degli strumenti