Vacanze con i propri amici a quattro zampe

Print Friendly, PDF & Email
Cane

Da un’indagine dell’Osservatorio Quattrozampeinfiera 2021 è emerso che gli italiani amano andare in vacanza con i propri amici a quattro zampe.


Tra gli italiani che partiranno per le vacanze estive, sono numerosi quelli che porteranno con sé il proprio animale domestico (89%). La motivazione principale è la convinzione che il proprio amico a quattro zampe faccia parte della famiglia (oltre il 98%); ma il motivo è anche un altro: le strutture ricettive stanno diventando sempre più pet friendly.

Questo è il dato emerso dall’Osservatorio Quattrozampeinfiera 2021, la rassegna pet friendly più famosa d’Italia, che da anni effettua indagini volte a comprendere le abitudini dei proprietari verso i loro animali. La ricerca è stata svolta a Milano, Bologna, Padova, Roma, Torino e Napoli: tappe in cui è stata presentata la manifestazione.

La meta più ambita dagli italiani rimane il mare (68% degli intervistati), a seguire la montagna per il 23%. La struttura per eccellenza prescelta è la casa, di proprietà o in affitto (54% degli intervistati), poi l’hotel (21%) e il campeggio (16%). Per portare con sé il proprio animale, ogni italiano spende circa 100 euro tra medicine, prodotti contro lo stress da viaggio, trasportini comodi, creme solari, etc. Alcuni stipulano persino un’assicurazione per coprire i danni provocati involontariamente a terzi da parte dell’animale domestico. 

La manifestazione

Quattrozampeinfiera reputa fondamentale l’informazione dei consumatori e da anni lotta contro gli abbandoni, dimostrando come sia sempre più semplice portare con sé i propri animali domestici quando si parte per le vacanze. La prossima tappa della manifestazione sarà a Milano il 2 e il 3 ottobre al Parco Esposizioni Novegro. A seguire, altro appuntamento è previsto a Vicenza per il 20 e il 21 novembre.

 

Airbnb, l’Italia è la destinazione più pet-friendly d’Europa

 

Per restare aggiornati sugli eventi: Quattrozampeinfiera 

Fonte: Quattrozampeinfiera 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti