Visite guidate in notturna della città di Ferrara

Print Friendly, PDF & Email
Ferrara

Al via dal 27 luglio le visite guidate notturne di Ferrara, per scoprire i monumenti più iconici della città estense nelle Notti in rosa. 


In occasione della Pink Week, la settimana della Notte Rosa promossa dalla Destinazione Turistica Romagna, tornano le Notti in rosa di Visit Ferrara. Un’occasione per conoscere al meglio la storia culturale ed artistica della città Estense in notturna. Le visite guidate inizieranno al crepuscolo, momento perfetto per scoprire i tesori della città di Ferrara. 

In programma tra il 27 e il 30 luglio, le visite apriranno infatti le porte del Castello Estense, della Palazzina Marfisa d’Este, del Museo della Cattedrale e del Museo Schifanoia. Si terranno dalle 19 alle 23, con partenza ogni 30 minuti (con un massimo di 8 persone) ed avranno durata di un’ora. Le visite guidate sono gratuite, ma previa prenotazione obbligatoria e con acquisto del biglietto di ingresso al monumento.

Si è anche predisposto un collegamento via pullman che, in occasione delle quattro aperture straordinarie, permetterà ai turisti presenti sui Lidi di Comacchio di godere delle bellezze di Ferrara o, volendo, di usufruire delle visite guidate nelle serate specifiche. Il costo del transfer è di 5 euro.

Martedì 27 luglio 

Dal suggestivo chiostro dell’antica Chiesa di San Romano si accede al Museo della Cattedrale. Tra le opere memorabili si ammirano le ante d’organo, capolavoro di Cosmè Tura, le formelle duecentesche della distrutta Porta dei Mesi, splendidi arazzi che narrano le storie di San Giorgio e San Maurelio e i corali miniati dai vividi colori impreziositi dall’oro zecchino.

La visita guidata è gratuita, ma è necessario acquistare in loco il biglietto d’ingresso al Museo. Il costo per persona è di 6 euro (ridotto 3 euro).

Martedì 27 luglio sarà organizzato un transfer a partire dalle 18.30 dai Lidi di Volano, Nazioni, Pomposa e Scacchi con arrivo a Ferrara verso le ore 20.00. Rientro ai Lidi con partenza alle 23.30.

 

Genova Fonte: Visit Genoa Genova e Ferrara: le iniziative per rilanciare il turismo cittadino

Mercoledì 28 luglio

Fatta costruire da Francesco I d’Este alla metà del ‘500, la Palazzina di Marfisa d’Este fu dimora della figlia Marfisa, donna affascinante e volitiva cantata anche dal poeta Torquato Tasso. La palazzina è un esempio di edificio signorile rinascimentale ferrarese, arricchito da un ampio giardino e loggiato con decorazione interna a tralci di vite.

Le visite saranno gratuite, ma è necessario acquistare in loco il biglietto d’ingresso al Museo. Il costo per persona è di 4 euro (ridotto 2 euro). 

Nella giornata di mercoledì 28 luglio sarà organizzato un transfer a partire dalle 18.30 dai Lidi di Spina, Estensi e Porto Garibaldi con arrivo a Ferrara verso le ore 20.00. Rientro ai Lidi con partenza alle 23.30.

Giovedì 29 luglio

L’apertura serale straordinaria di Museo Schifanoia permette di visitare una delle residenze dove i duchi di Ferrara si divertivano circondati da dignitari e cortigiani. L’antica delizia estense era la dimora prediletta dal duca Borso, celebrato negli affeschi dello splendido Salone dei Mesi, capolavoro assoluto dei maestri dell’Officina Ferrarese.

La visita si snoda attraverso numerose sale del palazzo quattrocentesco, alcune delle quali mai viste: un viaggio nel tempo che spazia dall’età di Borso e di Ercole I, transitando per i fasti cinquecenteschi di Alfonso I, per poi percorrere l’autunno del Rinascimento.

Le visite sono gratuite previa prenotazione sul sito di Visit Ferrara, con acquisto del biglietto d’ingresso in loco. Il costo è di 10 euro a persona (ridotto 8 euro). Nella giornata di giovedì 29 luglio sarà organizzato un transfer a partire dalle 18.30 dai Lidi di Volano, Nazioni, Pomposa e Scacchi con arrivo a Ferrara verso le ore 20.00. Rientro ai Lidi con partenza alle 23.30.

Venerdì 30 luglio 

Simbolo di Ferrara, il Castello Estense è circondato dal fossato che ne ricorda le antiche origini di fortezza militare, divenuta poi nel tempo la residenza della Corte Ducale. Al pian terreno le antiche sale medievali e la suggestiva rampa dei cannoni conducono al piano nobile. Qui si possono ammirare il Giardino degli Aranci, che si affaccia sulle piazze cittadine, la cappella ducale e gli ampi saloni affrescati. Nella parte finale del percorso sono invece allestite le mostre dedicate ai pittori ferraresi Giovanni Boldini e Giovanni Battista Crema.

Le visite guidate sono gratuite su prenotazione. Il costo per il biglietto d’ingresso al Castello è di 12 euro (ridotto 10 euro).

Il 30 luglio sarà organizzato un transfer a partire dalle 18.30 dai Lidi di Spina, Estensi e Porto Garibaldi con arrivo a Ferrara verso le ore 20.00. Rientro ai Lidi con partenza alle 23.30.

Sabato 31 luglio 

Un gruppo di musicisti italiani della European Union Youth Orchestra si esibirà in un concerto informale nel giardino della Certosa Monumentale di Ferrara, sabato 31 luglio. L’ingresso è gratuito ma sarà necessaria la prenotazione. 

 

Emilia Romagna: un itinerario alla scoperta dei paesaggi che hanno ispirato Piero della Francesca

 

Per info e prenotazioni: Visit Ferrara

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti