12 libri ambientati in Italia da leggere almeno una volta nella vita

Print Friendly, PDF & Email
Libri

12 libri ambientati in Italia da leggere almeno una volta nella vita per scoprire il Bel Paese in modo nuovo, attraverso le pagine.


Che siano romanzi autobiografici, saggi oppure opere di fantasia, i libri sono una medicina per l’anima. E, come se non bastasse, ci permettono di viaggiare, portandoci con loro in posti a noi familiari e in luoghi che ancora non conosciamo.

Per un viaggio attraverso angoli noti e meno noti d’Italia, ecco 12 libri da leggere almeno una volta nella vita.

1. Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino

Il primo romanzo di Calvino, uscito nel 1947, è ambientato sui monti nei dintorni di Sanremo ai tempi dell’occupazione tedesca in Italia. Le vicende sono narrate dalla voce di Pin, un bambino che vive con la sorella in un mondo di adulti per lui difficile da comprendere. Per guadagnarsi le simpatie dei partigiani, un giorno sottrae la pistola a un ufficiale tedesco e la nasconde in campagna in un posto segreto dove i ragni fanno i nidi. Questo furto causerà il suo internamento in prigione e una serie di vicissitudini legate allo scontro tra partigiani e tedeschi.

2. Bagheria di Dacia Maraini

È il romanzo più autobiografico di Dacia Maraini, che racconta della Bagheria di fine anni ’40, dove la scrittrice ha trascorso buona parte della sua infanzia e adolescenza. Dopo il rilascio da un campo di prigionia, la famiglia si trasferisce nella cittadina palermitana, devastata dalla guerra. La Maraini racconta in modo schietto la Sicilia di quegli anni facendo un confronto con i problemi della Bagheria contemporanea.

3. Canne al vento di Grazia Deledda

Opera di Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura, il romanzo è ambientato nella Sardegna nord-orientale, nella zona delle Baronie: Efix è un contadino che vive nell’ultimo podere di proprietà delle sorelle Pintor, eredi di una famiglia nobile ormai decaduta. Efix cerca di espiare i propri peccati allo stesso tempo facendo di tutto per risollevare le sorti della famiglia Pintor.

4. Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

Romanzo autobiografico di Natalia Ginzburg vincitore del Premio Strega nel 1963, è la storia di una famiglia ebrea – i Levi, la famiglia della stessa scrittrice – nella Torino dal 1925 ai primi anni ’50. Ultima dei cinque figli, la Ginzburg dà una visione ironica e affettuosa della propria vita famigliare, ripercorrendone le vicende ma dando anche ampio spazio ad abitudini quotidiane, comportamenti e al lessico utilizzato.

5. Maldifiume. Acqua, passi e gente d’Arno di Simona Baldanzi

Questo libro del 2016 di Simona Baldanzi è un omaggio all’Arno e al suo territorio: l’autrice racconta una Toscana intima e inedita in un viaggio di ricerca, lento e curioso, che si svolge a piedi, in bici, in barca, dalla sorgente dell’Arno alla sua foce.

6. Gente in Aspromonte di Corrado Alvaro

È una raccolta di tredici racconti, capolavoro di Corrado Alvaro, che dà uno spaccato intenso della dura vita dei pastori dell’Aspromonte nei primi anni del ‘900. “Gente in Aspromonte” è il primo racconto, il più lungo; seguono dodici racconti minori. La Calabria appare come un luogo selvaggio e immobile, fuori dal tempo e dallo spazio.

 

10 libri per vivere grandi viaggi

7. Fontamara di Ignazio Silone

Prima opera di Ignazio Silone, questo libro è ambientato in un immaginario paese di montagna dell’Abruzzo marsicano. Il romanzo descrive le dure condizioni di vita dei contadini abruzzesi ai tempi del Fascismo. Il terreno arido e ripido di Fontamara obbliga gli abitanti a piegarsi allo sfruttamento dei proprietari terrieri della zona vivendo nella miseria e nell’ignoranza.

8. Napolide di Erri De Luca

Tra i libri ambientati in Italia da leggere c’è questo racconto autobiografico in cui Erri De Luca omaggia la propria città natale, Napoli. I suoi ricordi di vita ripercorrono con nostalgia i vicoli del centro storico, il calcio, il profumo del ragù, il viso di sua madre. Lo sa bene chi è nato a Napoli ed è partito: Napoli non si lascia mai veramente.

9. Un’educazione milanese di Alberto Rollo

Vera e propria dichiarazione d’amore per la sua città, è un libro del 2016 di Alberto Rollo che racconta con vividezza i luoghi di Milano legati ai suoi ricordi: la Milano operaia degli anni ’50, la ferrovia, lo stupore dei primi grattacieli, i paesaggi industriali, il tutto attraverso le diverse tappe di crescita e formazione dell’autore.

10. Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani

Ferrara negli anni delle leggi razziali: in questo romanzo di Giorgio Bassani del 1962 il protagonista narra le vicende della ricca famiglia Finzi-Contini che fa parte della comunità ebraica della città. Sfondo delle vicende sono la casa e il giardino della famiglia, ma anche Ferrara stessa, dal Castello Estense al Palazzo dei Diamanti, dalle Mura al Corso Ercole I D’Este.

11. La rampicante di Davide Grittani

Romanzo di Davide Grittani del 2018, racconta dell’amicizia tra un ragazzo che scopre di essere stato adottato, Riccardo, e una bambina problematica dal nome inusuale: Edera. Ambientato tra Sant’Elpidio a Mare e Civitanova Marche, la campagna del Fermano e quella del Maceratese, i luoghi marchigiani non sono solo uno sfondo ma parte attiva delle vicende, direttamente intrecciati ai protagonisti del libro.

12. Venezia è un pesce di Tiziano Scarpa

In questa guida atipica, Tiziano Scarpa fa strada al lettore nella sua Venezia, abbandonando i classici itinerari per far vivere esperienze emotive che sono possibili solo nella Serenissima. Venezia vi è descritta come un essere vivente, a forma di pesce; ogni capitolo corrisponde a una diversa parte del corpo: i piedi, le gambe, il cuore, le mani, il volto, le orecchie la bocca, il naso, gli occhi. L’invito è quello di vivere e scoprire, libro alla mano, ogni parte della città.

 

Parchi letterari Sicilia Parchi letterari della Sicilia: un itinerario alla scoperta di autori e luoghi

 

Fonte: Agenzia Nazionale del Turismo

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Italialibri

Vai alla barra degli strumenti