6 parchi della Toscana ideali per fare trekking

Print Friendly, PDF & Email
Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano

Scopriamo quali sono i 3 parchi nazionali e i 3 parchi regionali ideali per fare trekking in Toscana.


Gran parte della fama che la Toscana si è conquistata nel mondo è legata ai tesori artistici e culturali che essa custodisce, ma tipici della Regione sono anche alcuni dei paesaggi naturali italiani più celebri. Citare le colline del Chianti è scontato, perché il territorio delle Terre di Siena è solo uno dei molti volti della natura del luogo. 

Scopriamo quindi quali sono i 3 parchi nazionali e i 3 parchi regionali ideali per fare trekking in Toscana. 

1. Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano è anche conosciuto come “Parco dei giganti”, perché comprende alcune delle cime più elevate dell’Appennino settentrionale. I loro profili si estendono tra due Regioni (un tempo addirittura due stati) e due mondi: quello padano, a nord est, e quello mediterraneo a sud ovest. 

Camminare su queste alture significa incrociare le vie della storia: quelle del sale e dei pellegrini, ma anche quelle degli eserciti, che tante volte si sono dati battaglia sul confine appenninico, anche durante la Seconda Guerra Mondiale.

2. Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi 

La caratteristica distintiva del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è la spiritualità. Per questo motivo esso è anche noto come “il Parco delle foreste sacre”. Gli antichi eremi del territorio, come quello di Camaldoli, sono infatti isole di pace e introspezione, dove camminare è un percorso non soltanto fisico.

3. Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano 

Il mare è il protagonista del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Diversi sono i sentieri che percorrono le sue 7 isole, con la loro storia scritta nelle rocce, dai graniti del Monte Capanne, sull’Elba, a Capraia e ai calcari di Giannutri. 

4. Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane

Di roccia è anche il cuore del Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane. Dalla fatica e dal sudore di generazioni di cavatori e scalpellini apuani è venuta al mondo la bellezza di opere d’arte immortali.

5. Parco Regionale di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli

Il Parco Regionale di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli è in bilico fra terra e acqua, natura incontaminata e mano dell’uomo. Camminare lungo le rive del lago o sui sentieri sospesi sopra la palude permette di scorgere le numerose varietà che abitano il Parco e ascoltare i richiami dell’opera di Puccini, che qui visse per tutta la vita. 

6. Parco della Maremma 

La natura toscana è anche leggenda e inquietante, selvaggio mistero. La Maremma è il luogo che per antonomasia evoca tutte queste suggestioni, che ispirarono i versi della celebre canzone popolare:

Tutti mi dicon Maremma, Maremma…
Ma a me mi pare una Maremma amara.
L’uccello che ci va perde la penna
Io c’ho perduto una persona cara.
Sia maledetta Maremma Maremma
sia maledetta Maremma e chi l’ama.
Sempre mi trema ‘l cor quando ci vai
Perché ho paura che non torni mai.

 

Ferragosto Fonte: Visit Tuscany 5 idee per trascorrere il Ferragosto in Toscana

 

Fonte: Visit Tuscany

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

circo massimo, capodanno, 2016

Capodanno col botto a Roma

Chiude in bellezza il Capodanno romano. Il rischio che ad accogliere il 2017 sarebbero stati pochi sparuti turisti e qualche romano dell’ultimo momento è svanito. ...
Vai alla barra degli strumenti