Vacanze in vigna: le migliori 6 mete in Italia

Print Friendly, PDF & Email
vigna baglio occhipinti via ella studio

Sei destinazioni ideali nel Belpaese per immergersi nella natura dei vigneti e dei loro prodotti tipici.

Svegliarsi circondati dai vigneti, passeggiare tra i filari verdi che disegnano geometrie, respirare all’aria aperta e godere di degustazioni di calici da intenditori è possibile in svariate località italiane. Il distanziamento interpersonale non è un problema se la vacanza è nella vigna. Si tratta di un modo di viaggiare che unisce gastronomia, turismo sostenibile ed esperienze autentiche. Ecco le strutture più originali dove immergersi per un soggiorno in un vigneto.

1. Nell’antica vigna di un baglio siciliano

Ecco una tenuta siciliana da sempre legata alla produzione del vino, intrisa di storia e del profumo del mosto che si diffonde negli oltre dieci ettari di campagna ragusana, nel rispetto delle tradizioni locali e dell’ambiente. Il Baglio Occhipinti, nella Val di Noto, sorge su un’antica cantina e si riadatta al ritmo lento e inarrestabile della natura e della luna, delle vigne, dei campi di grano antico di Tumminia e dell’orto.

 

Glass Cube sul lago di Dobbiaco: un soggiorno green e futuristico

 

Consta di 12 camere con vista sui filari di vite e sui monti Iblei. Vi si organizzano pranzi in vigna, cooking class in esclusiva, incontri con produttore vitivinicolo di domenica, mentre il sabato mattina è il momento della lezione di yoga, seguita da una passeggiata in vigna, da un pranzo biologico o da un massaggio all’aperto nell’agrumeto.

2. Le terrazze nella vigna di Kranebitt (BZ)

È un paesino di vignaioli appassionati Kranebitt (BZ), sulle colline di Bressanone. Qui la famiglia Haller ha trasformato il maso dei nonni in una struttura all’avanguardia. L’esperienza nel vigneto è continua. Le camere di Haller Suites & Restaurant sono inserite in un’architettura di tre piani a terrazzamenti in legno di larice ed ampie vetrate, per vivere l’immersione nella vigna dentro e fuori.

Il luogo è riservato, con grandi spazi e possibilità all’aria aperta. Qui è possibile scoprire i segreti della vite, partecipare ad esclusive degustazioni in cantina. Ma anche assaporare prestigiose bottiglie di Kerner, vino tipico della Valle Isarco, e di Veltliner, Sylvaner, Riesling e Müller Thurgau, con i consigli della giovane sommelier Teresa.

I calici sono da abbinare ai piatti d’autore dei maestri di cucina Levin e Simon, artisti della gastronomia del ristorante AO. Con il pacchetto Dormire nel vigneto, sono assicurate 3 notti in una delle nuove Suite Terrazza, colazione biologica servita a tavola, cene all’AO Restaurant e abbinamento vino, esperienza e degustazione in vigna, una visita a un viticoltore o cantina della Valle Isarco e la BrixenCard.

 

Vigne di Haller Suites. Via Ella Studio.

Vigne di Haller Suites & Restaurant. Via Ella Studio.

 

3. Le due suite nel Maso del vigneto di 800 anni

Due suite esclusive, dove il design incontra la storia, in un’azienda vinicola che da 800 anni è immersa tra vigne e uve. Le antiche mura del Maso Grottner del Romantik Hotel Turm 5 stelle di Fiè allo Sciliar (BZ) del nuovo marchio di lusso Pearls by Romantik, raccontano della passione per il vino della famiglia Pramstrahler, che con l’aiuto del vignaiolo Markus Prackwieser, produce vini eccellenti, i cui nomi richiamano mitici volatili. Fra questi, il Pinot bianco Pica, il Gewürztraminer Tetrix, il Sauvignon Bubo e il Pinot nero Corax.

Le viti crescono tra i 450 e i 600 metri s.l.m. in un microclima inconsueto ad un passo dalle Dolomiti. Danno origine a vini complessi dalle note vivaci e minerali. L’emozione di soggiornare al Maso Grottner, circondati dallo storico vigneto, passa per ambienti con pavimenti bianchi in quarzite argentea e una vasca da bagno freestanding ricavata in un’antica botte.

Le suite sono intime e spaziose, rifugio perfetto per le coppie alla ricerca di esperienze. Con la proposta Maso Grottner da conoscere, sono incluse 2 notti al Romantik Hotel Turm più 2 notti in una suite di design del maso, 3 giorni in mezza pensione e una serata romantica finale con menu di degustazione di 5 portate con vini abbinati.

 

Quale vino bere in Sicilia?

 

4. Il picnic nella vigna dello Chef stellato

Il picnic tra i filari di uva fortana e lambrusco scorza amara è solo una delle esperienze nel mondo del vino che si possono fare all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR). Questa è infatti il tempio della cucina gastrofluviale dello Chef stellato Massimo Spigaroli.

Con il fratello Luciano produce bottiglie di Fortana del Taro, Tamburen, Rosso del Motto, Strologo e Carlo Verdi. I suoi calici si possono degustare nel ristorante abbinati a piatti ricercati che esaltano le tradizioni delle terre bagnate dal Grande Fiume o nella più rustica Hosteria del Maiale.

Le vigne sono a solo 1,5 km di distanza dall’Antica Corte Pallavicina, castello trecentesco in cui soggiornare in eleganti camere e suite, per poi esplorare il territorio della Bassa Parmense in bicicletta, visitare l’azienda agricola, le più antiche cantine di stagionatura del culatello del mondo e il Museo del Culatello. Brindare sotto le stelle nell’inedito BAR-SO, circondati dalla colonna sonora della natura, è un’altra esperienza da intenditori.

 

Antica Corte Pallavicina. Via Ella Studio.

Antica Corte Pallavicina. Via Ella Studio.

 

5. La finestra romantica sulla vigna del Prosecco

Il verde paesaggio delle colline del Prosecco, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, si spalanca davanti agli occhi degli ospiti del Romantik Relais d’Arfanta a Tarzo (TV). Si tratta di una casa di campagna che custodisce 7 suite tutte diverse. Sono arredate con mobili artigianali, tessuti di seta, vasche in marmo e pavimenti in legno, proprio in mezzo ai filari.

L’esperienza nel vigneto è continua. Ci si può rilassare nella piscina all’aperto vista vigna. Lungo la strada del Prosecco Superiore D.O.C.G. pedalando in bicicletta. Partecipando alle diverse escursioni e passeggiate per scoprire le migliori cantine in cui degustare il Prosecco, i piatti dei ristoranti della zona, sentieri e golf club.

Gli amanti del vino possono approfittare della proposta Prosecco & Tasting. Questa prevede degustazioni e tour alla scoperta dei segreti e le origini del Prosecco DOCG. Il pacchetto include 3 notti con colazione e cocktail di benvenuto, ma anche un itinerario con autista privato per visitare i migliori tre produttori del celebre vino. L’esperienza si conclude con la visita al museo Prosecco Shire di Vittorio Veneto. È compreso anche un ingresso riservato nel centro benessere del relais.

 

Romantik Hotel Relais d'Arfanta. Via Ella Studio.

Romantik Hotel Relais d’Arfanta. Via Ella Studio.

 

6. La suite nel vigneto circondato dal bosco

È l’orgoglio della famiglia Waldner, la Tenuta vinicola Eichenstein del Romantik Hotel Oberwirt di Marlengo (BZ), capolavoro architettonico in legno e pietra perfettamente integrato in idilliaci vigneti. Si estende per 4 ettari su un pendio assolato a 550 metri s.l.m. di altitudine circondato dal bosco.

I profumi dei cuvée Gloria Dei e Baccara e quello dolce dei Sauvignon conquistano tutti i sensi. Completano l’esperienza visite guidate ed approfondimenti enologici. Una suite di 200 metri quadri con sauna a infrarossi e piscina esterna è la punta del soggiorno nella tenuta, le cui ampissime vetrate regalano panorami sui filari e sui boschi.

Le varietà di Sauvignon, Chardonnay e Riesling sono coltivate e imbottigliate dal padrone di casa Josef Waldner, che ha ereditato una tradizione radicata nella sua famiglia da generazioni.

Fonte: Ella Studio.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti