Visitare Bolzano a piedi: un itinerario

Print Friendly, PDF & Email
Bolzano, Lago di Alleghe

Un itinerario per visitare Bolzano a piedi senza perdersi niente, scoprendo tutti gli angoli più caratteristici della città. 


Se si vuole visitare Bolzano a piedi, l’itinerario non può che partire da piazza Walther, il “salotto” della città, con i suoi caffè intorno alla statua marmorea del celebre menestrello Walther von der Vogelweide. Da qui si prosegue verso il cuore del centro storico, i cui portici medievali, un tempo importante crocevia commerciale, ospitano oggi negozi e botteghe.

Attraversando il mercato di piazza Erbe si raggiunge così il Museion, il museo d’arte moderna e contemporanea, che con la sua struttura squadrata in vetro e cemento segna il passaggio ideale alla “Bolzano nuova”. 

Nell’area oltre il fiume Talvera, l’architettura razionalista di piazza della Vittoria, con l’omonimo monumento, piazza Tribunale e dei portici di corso della Libertà testimonia il passato fascista della città. Il quartiere di Gries-S. Quirino, nel XIX secolo una località termale molto apprezzata dall’aristocrazia europea, ha preservato invece il suo carattere paesano. Tra le attrazioni principali di Bolzano da non perdere ci sono anche il Duomo dedicato a Maria Assunta, la Chiesa dei Domenicani e il Convento dei Francescani, la Chiesa Abbaziale e le Vecchia Chiesa Parrocchiale a Greis

 

Bolzano mostra Fonte: Museo Civico Bolzano Bolzano, la mostra Alpimagia prorogata fino al 18 ottobre

 

Fonte: Turismo Südtirol 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti