Schiacciata con l’uva: la ricetta tipica toscana

Print Friendly, PDF & Email
Schiacciata con l'uva Fonte: Visit Tuscany

Settembre vuol dire vendemmia, e non c’è nulla di meglio che abbinare un buon Chianti a una gustosa schiacciata con l’uva, il dolce toscano fatto con uva nera da vino e proposto da settembre a fine ottobre.


La schiacciata con l’uva è un dolce di origine contadina gustosissimo, fatto con pasta da pane e uva nera da vino, che veniva tradizionalmente proposto all’epoca della vendemmia. Ancora oggi è in vendita dai fornai, oppure nelle pasticcerie, solamente nel il periodo che va da settembre a fine ottobre.

La schiacciata con l’uva ha generalmente forma rettangolare, di colore brunastro dovuto alla copertura della pasta con acini di uva rossa da vino. Le materie prime di origine locale sono l’uva, di solito Sangiovese, e l’olio extravergine di oliva.

Ingredienti:

  • 450 gr. di farina
  • lievito di birra
  • 1 kg di uva nera da vino
  • zucchero semolato
  • semi di finocchio
  • olio extra-vergine di oliva
Ricette tipiche della Toscana, la schiacciata Fonte: Visit Tuscany Ricette tipiche della Toscana: la schiacciata

Preparazione:

  • Impastare la farina con acqua, circa 15 grammi di lievito diluito e un cucchiaio di olio.
  • Lavorare la pasta per un quarto d’ora e poi farla lievitare in luogo tiepido per almeno un’ora.
  • Trascorso il tempo di lievitazione, ungere con l’olio una teglia bassa e larga e stendervi metà della pasta: distribuirvi sopra due terzi dei chicchi dell’uva, lavati e asciugati; romperli con la forchetta per far uscire il succo, e cospargere con qualche cucchiaio di zucchero.
  • Coprire con la pasta rimasta, aggiungere i chicchi d’uva, cercando di farli penetrare nell’impasto, e cospargere ancora con abbondante zucchero e olio extra-vergine di oliva a filo.
  • Completare con qualche seme di finocchio.
  • Far lievitare per tre quarti d’ora e cuocere in forno già caldo a 200 °C per 30 minuti circa.

Fonte: Visit Tuscany

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti