Autunno 2021 in Italia: le mete migliori in natura

Print Friendly, PDF & Email
autunno 2021 catinaccio via ella studio

Dalla caccia al tartufo all’antica usanza altoatesina del Törggelen, fino alle escursioni nei boschi dorati: l’autunno 2021 regala grandi emozioni.

Quando le giornate d’autunno si fanno tiepide e i boschi si tingono dei colori caldi del giallo, del rosso e dell’arancione, è il momento di partire e immergersi nella natura a nelle tradizioni gastronomiche dedicate a questo momento dell’anno speciale. In vista del ponte di Halloween 2021, ecco alcuni consigli per godere delle bellezze naturali della stagione.

A caccia di tartufo ed erbe selvatiche in Umbria

Tra le distese di ulivi della Fascia Olivata che da Assisi portano a Spoleto e le colline sorvegliate da manieri e fortezze dell’Umbria, sorge il Relais Borgo Campello, un piccolo gioiello sospeso nel tempo, da scoprire in un percorso lento tra natura, storia e arte.

Lungo vicoli e stradine di ciottoli lucidi di Campello Alto (una frazione di Campello sul Clitunno), l’albergo diffuso fatto da palazzotti trecenteschi, case torri, fortificazioni di pietra candida, è il luogo ideale per partire alla scoperta dei variopinti boschi dei dintorni.

Oltre alle escursioni in questo autunno 2021 ci si può dedicare alla ricerca degli asparagi selvatici e delle erbe di campo, accompagnati da una guida esperta e alla divertente caccia al tartufo. In compagnia della guida e dell’inseparabile cane, si trascorrono 2 o 3 ore alla ricerca del prelibato fungo, seguita dalla cena degustazione a basa di tartufo. 

 

Autunno in Ticino: le 7 escursioni più belle

 

Tra porcini IGP, castagne e tartufi, sull’Appennino parmense

È con l’autunno che l’Alta Valtaro (PR) – insenatura appenninica della provincia di Parma al confine tra la Liguria e la Toscana – fiorisce davvero, inaugurando una stagione del gusto che lascia sul palato la dolcezza delle castagne e il sapore raffinato di funghi e tartufi.

Quest’area si presta a immergersi totalmente nei colori e in un ambiente che tra settembre e novembre è percorso dai profumi dei suoi frutti e dei suoi piatti tradizionali, alla scoperta dell’autenticità di piccoli gioielli panoramici e grandi soddisfazioni culinarie, con un’ospitalità dedicata e variegata, che spazia da agriturismi nella natura e autentici b&b.

Chi ama viaggiare “en plein air” non può non sentire il richiamo di questa meta segreta, eppure vicina tanto alla città di Parma quanto alle Cinque Terre, dove la bicicletta e il camper sono i mezzi ideali per godere dei paesaggi che si succedono, salendo lentamente da Borgo Val di Taro, costeggiando i boschi e il fiume Taro, passando per antichi borghi e grandi spazi verdi, per poi insinuarsi nei comuni di Albareto e Compiano, dominato dal grande castello, e arrivare a Bedonia e Tornolo.

In particolare, montare in sella e spingere sui pedali dei diversi servizi di noleggio mountain bike ed e-bike. La natura e la storia si intrecciano in luoghi dal fascino antico e spesso intatto, caratterizzati da una tradizione culinaria tramandata con orgoglio e disseminata di prodotti eccellenti come il Parmigiano Reggiano di Montagna, il fungo porcino di Borgotaro IGP, il tartufo o le onnipresenti castagne.

Nello specifico, agli amanti dei frutti del sottobosco sono dedicate quotidiane escursioni per minimo due persone proprio a caccia di porcini e castagne in compagnia di una guida ambientale all’interno di una riserva privata di 75mila mq. 

 

Autunno in Alta Valtaro. Via Ella Studio.

Autunno in Alta Valtaro. Via Ella Studio.

 

Il soffitto di vetro nel bosco dorato

Gli Skyview Chalets constano di 12 glass cube ecologici del Camping Toblacher See (BZ). Sono integrati nella cornice del Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Si ispirano nella loro architettura all’ambiente circostante. Mutuano infatti dal lago la trasparenza del vetro e dal bosco il legno delle pareti. Lasciano poi al cielo stellato l’influenza determinante su un tetto che scompare per fare posto al firmamento.

Quello che si svela a chi arriva è un nuovo concetto di vacanza in libertà. Qui la sensazione della totale assenza di barriere degli chalet con l’esterno si combina con interni dotati di comfort. Questi vanno dalla sauna privata a raggi infrarossi a una jacuzzi idromassaggio sul terrazzo panoramico.

Per gli amanti dei boschi dorati la proposta “For Autumn Lovers”, valida dal 20 settembre al 24 ottobre 2021, offre per l’autunno 2021 il 10% di sconto su prenotazioni di un soggiorno minimo di 3 notti. Comprende aperitivo di benvenuto con vista sul lago, pernottamento e colazione con prodotti regionali BIO nello Chalet. Prezzo a partire da 256 euro per notte per Chalet Superior.

In Alto Adige l’autunno si chiama “late summer”

Tra le Dolomiti del Plan de Corones, i boschi del parco naturale di Fanes-Senes-Braies, attorno a San Vigilio di Marebbe (BZ), diventano ambrati. Qui, in Val Badia, in questo autunno 2021, si può partire per indimenticabili escursioni in mezzo alla natura. Inoltre si può assistere allo spettacolo delle montagne infiammate di giallo, arancione e rosso.

Destinazione ideale per gli amanti della natura è poi l’Excelsior Dolomites Life Resort. Propone infatti splendidi tour guidati a piedi e in mountain bike. La proposta Late Summer, valida fino al 17 ottobre 2021 comprende 7 pernottamenti con la pensione gourmet ¾ PLUS con prelibatezze servite al tavolo e fatte con prodotti regionali e italiani controllati, Wellness & Spa PLUS su 2.500 mq con Sky Spa esclusivamente per adulti e area separata per famiglie, Programma Fit & Fun Outdoor & Indoor PLUS con percorso di arrampicata e via ferrata sulla parete esterna del resort

Disponibile poi il Programma Dolomites Life Hiking PLUS con escursioni guidate in piccoli gruppi insieme 7 giorni a settimana. Il Programma Dolomites Life Bike PLUS prevede invece tour guidati in mountain bike e noleggio di nuove mountain bike e E-bike (tour con la Bike School San Vigilio a pagamento). Partenza a piedi direttamente davanti al resort e pranzo al sacco da gustare nella natura. Sono garantiti massimo standard di igiene, sicurezza e sanificazione giornaliera in tutto il resort.

 

5 boschi da vedere in autunno in Italia

 

L’autunno si tinge d’oro in Alto Adige col Törggelen

Un albergo di lusso nel cuore di Fiè allo Sciliar (BZ), tra le Dolomiti dell’Alpe di Siusi, che in autunno danno sfoggio di tonalità dorate. Il Romantik Hotel Turm vanta 2mila opere d’arte (tra cui spiccano Picasso, Kokoschka, Dix). Dal 26 settembre al 7 novembre 2021 propone il “Törggelen nell’autunno dorato in Alto Adige”. Porta a scoprire questa antica usanza gastronomica in un maso storico con rilassanti camminate nella natura.

L’offerta comprende 4 pernottamenti, 1 giorno con trattamento di mezza pensione con il menu “Romantik” di 4 portate oppure il menu “1001 calorie”, una sera passeggiata fino al caratteristico maso Front ad Aica di Fiè. Qui si può gustare il tradizionale menu del “Törggelen”, con “Schlutzer” (mezzelune), Krapfen (dolce tipico) e castagne. Ritorno all’albergo in taxi.

Si può scegliere se trascorrere un’altra serata a cena in un maso tipico per il Törggelen oppure al Romantik Hotel Turm con il menu “Romantik” di 4 portate o il menu di “1001 calorie”, un bagno di cirmolo e menta nella tinozza di legno, un rilassante peeling al miele e sale sulla pietra calda e, come serata romantica finale: menu di degustazione di 5 portate con vini abbinati ad hoc. Prezzo a persona di 973 euro in camera doppia Gallo Cedrone.

 

Autunno in Val d'Ega. Via Ella Studio.

Autunno in Val d’Ega. Via Ella Studio.

 

Nel bosco del Latemar, nel cuore delle Dolomiti

La Val d’Ega (BZ) in autunno 2021 sorprende e affascina con gli spettacolari colori dei boschi delle Dolomiti, tra le vette del Latemar e del CatinaccioFino al 2 ottobre 2021, la Settimana verde a Nova Levante offre un incontro speciale con la natura in una delle più belle foreste d’Europa – il bosco del Latemar. Si trova nelle Dolomiti Patrimonio UNESCO ai piedi delle famose montagne Catinaccio e Latemar.

La proposta comprende 7 pernottamenti, 7 giorni di Guest Pass Val d’Ega (trasporto pubblico) e la partecipazione a 4 escursioni a settimana. Fra queste, il “bagno nel bosco”, escursione guidata a Nova Levante attraverso il bosco con il pedagogista “bosco” Georg Kirchmaier. Disponibile anche l’osservazione mattutina della fauna selvatica alla “Radura di Mezzo” nella foresta del Latemar seguita da una piccola colazione sulle sponde del Lago di Carezza con il comandante Bernd Pardeller.

Dall’escursione guidata a Nova Levante alla segheria del Latemar con visita guidata insieme al comandante Bernd Pardeller e alla vecchia segheria veneziana “Tischler Säge” con visita guidata dal proprietario Josef Mairhofer. Disponibile anche l’escursione guidata attraverso il bosco sulle tracce del variegato mondo dei funghi con la guida escursionistica Irene Eder. 

Fonte: Italia/Ella Studio.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti