Mirò e Pasolini: le mostre alla Fondazione Magnani-Rocca

Print Friendly, PDF & Email

Autunno ricco alla Fondazione Magnani-Rocca: una mostra e un focus per un doppio incontro con la grande arte.

Rai Cultura omaggia Fondazione Magnani-Rocca con una serie di contenuti per comprendere appieno l’esperienza onirica di Miró. Il colore dei sogni. L’esposizione, curata da Stefano Roffi, direttore scientifico della Fondazione, col contributo di studiosi spagnoli e italiani, si potrà ammirare nella Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo, presso Parma, fino al 12 dicembre 2021. Videointerviste e gallery fotografiche fanno da contorno alla mostra realizzata in collaborazione con Fundación MAPFRE di Madrid, cui si affianca anche un percorso espositivo dedicato a Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario dalla sua nascita.

Gli speciali Rai su Mirò

I due contenuti video, disponibili sul sito di Rai Cultura, si intitolano Miró. Il colore dei sogni Mirò. Un nonno speciale. Nel primo il curatore della mostra, il critico Stefano Roffi, racconta la genesi dell’arte di Joan Miró (Barcellona 1893 – Palma di Maiorca 1983). Descrive un percorso che fin da giovane vede l’artista intento ad abbattere i confini dell’immagine tradizionale, a favore di una ricerca di sensazioni, emozioni spontanee e suggestioni sempre nuove. 

Il secondo propone un’intervista a Joan Punyet Miró (1968), collaboratore dell’esposizione parmense, critico d’arte e nipote dell’artista. Figlio dell’unica figlia di Joan e Pilar Miró, Joan Punyet ha fatto in tempo a conoscere bene il nonno nel periodo trascorso, almeno fino all’età di quindici anni, nella casa studio di Palma di Maiorca, terra amatissima dall’artista, che aveva dato i natali alla madre.

Non ci sono solo articoli e video ma anche tante immagini per poter ammirare completamente l’arte del maestro Miró. Rai Cultura, sempre sul proprio sito, propone un racconto fotografico su Miró e Palma di Maiorca, l’isola spagnola che lo ha visto consacrarsi a grande della pittura contemporanea. 

 

Pier Paolo Pasolini in mostra alla Fondazione Magnani-Rocca

 

Pasolini dopo cent’anni

Non c’è solo Mirò alla Fondazione Magnani-Rocca. A pochi mesi dal centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, la mostra focus Pier Paolo Pasolini. Fotogrammi di pittura, allestita  fino al 12 dicembre 2021, intende evidenziare l’apertura del poeta-regista al dialogo fra letteratura, cinema, arti figurative. Saranno in mostra sontuosi costumi realizzati per i suoi film e indossati da celebri attrici, come Silvana Mangano, locandine originali dei film stessi, al tempo considerati scandalosi, rare fotografie d’epoca e la galleria fotografica delle opere d’arte che Pasolini ebbe come riferimento, in accostamento alle scene tratte dai film. 

Informazioni

Per accedere alle sale espositive è necessario il Greenpass. Si può visitare la mostra Miró. Il colore dei sogni, la mostra focus Pier Paolo Pasolini. Fotogrammi di pittura, la Collezione permanente della Fondazione Magnani-Rocca e il Parco romantico accompagnati da una guida specializzata, con prenotazione obbligatoria. Per la visita senza guida non occorre prenotare. Per leggere tutte le misure di sicurezza, ottenere ulteriori informazioni e prenotare, si rimanda al sito della Fondazione.

Fonte: Fondazione Magnani-Rocca.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti