Sagra della Ciuìga: tre giorni in uno dei Borghi più belli d’Italia

Print Friendly, PDF & Email
fonte: Dolomiti Paganella - Ciuiga

L’evento, che si terrà dal 29 ottobre al 1 novembre, celebra il tipico insaccato locale oggi presidio Slow Food.

San Lorenzo in Banale, uno dei Borghi più belli d’Italia ai piedi delle Dolomiti del Brenta, si prepara per celebrare la Ciuìga, un salame unico in Italia e preparato esclusivamente a San Lorenzo secondo una tradizione secolare che unisce abilmente la carne suina alle rape, tipiche del territorio.

L’appuntamento è dal 29 ottobre al 1 novembre 2021 con la Sagra della Ciuìga, un evento, tra il goloso e il folkloristico, che celebrerà questo insaccato nato nel tardo Ottocento e diventato oggi presidio Slow Food.

L’appuntamento, tra i vicoli, nelle cantine e sotto i vòlt, sarà all’insegna di degustazionispettacoli di stradastand gastronomicimusica itinerante e sfiziosi menù a tema proposti dai ristoranti locali e si trasformerà in un’occasione speciale non solo per farsi conquistare dai sapori della tradizione contadina, ma anche per scoprire gli angoli più affascinanti e antichi di San Lorenzo, come la chiesa di San Rocco, una chicca cinquecentesca interamente affrescata.

 

Galateo in Abbazia: il ciclo di incontri a Sant’Eustachio

 

La programmazione della XX edizione

Venerdì

Ad aprire le danze, venerdì 29 ottobre alle 20.00, sarà la Cena d’autore con lo chef stellato Alfio Ghezzi, un appuntamento su prenotazione. Nella cornice del Beohotel di San Lorenzo Dorsino, porterà in tavola la Ciuìga affidandosi alla tradizione e strizzando l’occhio all’innovazione.

Sabato

Sabato 30 ottobre, invece, le strade e le antiche case contadine di San Lorenzo si animeranno con il mercato tipico. Proporrà prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato locale, con l’apertura delle locande gastronomiche a cura delle Associazioni locali. Entrambi appuntamenti che arricchiranno il borgo fino al 1 novembre.

Alle 11.30, invece, sarà la volta della cerimonia di apertura ufficiale, il Taglio della Ciuìga. Sarà anticipata e seguita da esibizioni canore e musicali e da visite guidate ed esperienze che daranno la possibilità di scoprire più a fondo il territorio e le sue tradizioni.

Tra queste la visita guidata al borgo di San Lorenzo Dorsino e all’affumicatoio della Ciuìga (su prenotazione, alle 14.30); la lavorazione del latte con il pastore per conoscere come si prepara il buon formaggio (ore 15.00) e la Dolomiti Wine Experience, una degustazione guidata dei vini della Piana Rotaliana Königsberg a cura della Cantina Rotari Mezzacorona e ospitata da La casa dei sapori (su prenotazione alle ore 17.00, a Casa Osèi).

Domenica

Domenica 31 ottobre si rinnova l’appuntamento con gli eventi musicali e la Caserada col pastore (ore 15.00). La giornata sarà però arricchita anche da un viaggio a ritroso nel tempo Sulle tracce dei Baschenis. I visitatori saranno guidati da un cantastorie alla scoperta dei tesori artistici del borgo, tra incontri fortuiti, storie e personaggi che hanno scritto la storia locale (su prenotazione, alle ore 10.30, in collaborazione con l’Ecomuseo della Judicaria).

Doppio  l’appuntamento domenicale con la Dolomiti Wine Experience: prima in compagnia di Maso Grener (13.00) e poi con Cantina De Vigili (17.00).

Entrambe le degustazione, su prenotazione, saranno ospitate da La casa dei sapori presso Casa Osèi.

Lunedì

L’ultimo giorno, lunedì 1 novembre, ritorna la visita guidata al borgo di San Lorenzo per scoprire Le antiche ville e la ciuìga (ore 10.30, ritrovo a Casa Osèi). La giornata sarà poi arricchita anche dai due appuntamenti della Dolomiti Cheese Experience per scoprire i formaggi del territorio insieme a Francesco Gubert. Il primo sarà dedicato in particolare a I freschi dal cuore tenero (ore 11.30). Il secondo si concentrerà invece sui formaggi stagionati, I saporiti dalla scorza dura (15.30). In entrambi i casi l’appuntamento, a cura di La casa dei sapori, è a Casa Osèi.

Fonte: Dolomiti Paganella.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Brentasagra

Vai alla barra degli strumenti