Super Green Pass: no alle chiusure, ma restano difficoltà

Print Friendly, PDF & Email
Green pass, covid, aeroporto

Si legge nell’ultimo comunicato di Confindustria Alberghi: con il Green Pass scongiurate le chiusure, ma restano molte difficoltà per il settore.


Con il decreto Super Green Pass sono state scongiurate le chiusure, ma resta un quadro complessivo davvero difficile per gli alberghi italiani. È ciò che emerge dall’ultimo comunicato di Confindustria Alberghi, che chiede maggiore chiarezza sull’applicazione delle nuove norme. 

«È positivo che il legislatore abbia riconosciuto l’albergo come un luogo presidiato e quindi a basso rischio, con l’introduzione del solo Green Pass base, ma la norma comunque determina alcune complessità che speriamo siano chiarite al più presto – dichiara Maria Carmela Colaiacovo, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. Penso in primis al tema dei bambini, poiché c’è il timore che l’apertura della campagna vaccinale per i ragazzi dai 5 agli 11 anni possa comportare, anche per loro, l’applicazione in automatico dell’obbligo di Green Pass. […] una circostanza che rischia di generare delle oggettive complicazioni per le famiglie che vogliono trascorrere qualche giorno di vacanza a cavallo del Natale e che potrebbero trovarsi con la difficoltà, per i bambini più piccoli, di dover affrontare un tampone ogni 2 giorni».

Preoccupa, in generale, la mancanza di turisti internazionali anche nel corso della prossima festività. «Le strutture alberghiere […] subiscono il riflesso di misure restrittive applicate ad altri ambiti e sono rimaste sole e senza aiuti» – conclude la Colaiacovo. 

 

Shopping Turismo: l’Italia è il Paese Ue meno attrattivo per lo shopping tax free

 

Fonte: Associazione Italiana Confindustria Alberghi

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti