Roma, riaperto al pubblico il Mitreo Barberini

Print Friendly, PDF & Email
Mitreo Barberini

Riaperto al pubblico il Mitreo Barberini, un gioiello archeologico incastonato nel centro storico di Roma.


Sarà possibile ogni secondo e quarto sabato del mese immergersi nell’atmosfera sacra e ricca di fascino del Mitreo Barberini. Il luogo di culto mitraico, incastonato nel centro storico di Roma, torna così fruibile al pubblico. 

Scoperto nel 1936 durante i lavori per la costruzione della palazzina Savorgnan di Brazzà nel giardino sul retro del Palazzo Barberini, tra le vie Quattro Fontane e San Nicola da Tolentino, il Mitreo Barberini è uno dei meglio conservati a Roma. Grazie alla sua decorazione rappresenta inoltre una preziosa testimonianza di questo culto misterico di origine orientale.

Il piccolo edificio sotterraneo, collocato all’interno di precedenti strutture del II secolo dopo Cristo, consiste in una sala di circa 12 x 6 metri coperta con volta a botte e banchine laterali. Presenta una complessa decorazione ad affresco: in alto la volta celeste con i segni zodiacali, intorno dieci pinakes, i riquadri che raccontano la storia e le sacre imprese di Mitra con le personificazioni di Sole e Luna. Al centro della scena la tauroctonia, in cui Mitra, affiancato come di consueto da Cautes e Cautopates, sacrifica ritualmente il toro.

 

Informazioni utili

Le visite guidate al Mitreo Barberini saranno effettuate ogni secondo e quarto sabato del mese di novembre e il secondo sabato del mese di dicembre, alle ore 10 per i singoli e alle ore 11.30 per i gruppi. 

La prenotazione può essere effettuata sul sito di Coop Culture.

 

Plautilla Bricci Galleria Corsini, inaugurata la mostra su Plautilla Bricci

 

Fonte: Soprintendenza Speciale di Roma

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti