Scarpette rosse e blu contro la violenza sulle donne

Print Friendly, PDF & Email
Scarpette rosse e blu

Scarpette rosse e blu in ceramica contro la violenza sulle donne: un grido di dolore e di denuncia e insieme atto creativo.


Un grido di dolore e di denuncia ma anche un atto profondamente creativo. Rappresentano questo, le scarpette rosse e blu in ceramica collocate nei luoghi della quotidianità in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Scarpe modellate, cotte al forno, dipinte, smaltate a mano e poi esposte nei palazzi delle Istituzioni o negli uffici, nelle scuole e nelle biblioteche o sul sagrato di una chiesa. Nel cuore del centro storico come in periferia. Accanto alla bellezza scenografica di un monumento oppure sfiorando il degrado urbano di una periferia. Perché se l’orrore può essere ovunque, anche lo sdegno sia ovunque e diventi atto civico nel segno dell’arte e della creatività.

È questo l’obiettivo dell’iniziativa “Scarpette rosse in ceramica“, cui quest’anno si aggiunge il progetto “Scarpette blu“, che promuove la sensibilizzazione sul dramma delle donne afghane. Maestri e giovani allievi, artigiani di lungo corso e nuovi designer, uomini e donne, ragazzi e ragazze si impegnano anche manualmente in un grido contro il silenzio e l’assenza su una delle più terribili violazioni dei diritti umani a scala mondiale. E con le scarpe installazioni, flash mob, performance di danza, reading di poesia, momenti di teatro, mostre, workshop, incontri per riflettere e agire nelle 45 le Città della Ceramica che aderiscono ad AiCC, in tutta Italia. 

 

Matera, locandina mostra “Da Matera a Pompei”: la mostra sul ruolo della donna nel mondo antico

Per restare aggiornati sulle iniziative si possono seguire i canali social di Buongiorno Ceramica.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

25 novembre

Il Treno dei Sapori di Brescia

Ogni domenica itinerari tra i paesaggi del Lago d’Iseo, la Franciacorta e la Valle Camonica, a bordo di un treno di inizio ‘900, assaporando prodotti ...
Vai alla barra degli strumenti