Musei gratuiti a Roma domenica 5 dicembre

Print Friendly, PDF & Email
Roma, San Pietro

Domenica 5 dicembre tornano i musei gratuiti a Roma: un’occasione per visitare mostre e siti archeologici della città.


Per la prima domenica del mese, il 5 dicembre ingresso gratuito per tutti i visitatori, residenti e non, ai musei civici, al Circo Massimo e ai Fori Imperiali.

I visitatori avranno così la possibilità di ammirare sia i capolavori delle collezioni permanenti sia le opere esposte nelle numerose e differenti mostre temporanee in corso.

L’iniziativa è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Le esposizioni in corso

Nei Musei Capitolini è possibile osservare il progetto espositivo multimediale L’eredità di Cesare e la conquista del tempo. Inoltre, nell’Esedra di Marco Aurelio, la mano del colosso bronzeo di Costantino è stata ricomposta con il frammento ritrovato del dito in bronzo proveniente dal Museo del Louvre.

Al Museo dell’Ara Pacis è invece in corso la mostra Alberto Biasi. Tuffo nell’arcobaleno: un’antologia della produzione del grande Maestro, tra gli indiscussi protagonisti dell’arte del secondo dopoguerra in Italia.

Al centro dell’esposizione Napoleone. Ultimo atto, al Museo Napoleonico, sono le vicende dell’esilio, la morte e il successivo processo di mitizzazione dell’imperatore francese.

Dal 24 novembre, alla Centrale Montemartini, si sono aggiunti altri 6 splendidi mosaici all’ampia selezione di capolavori delle collezioni capitoline nella mostra Colori dei romani. I mosaici dalle collezioni capitoline.

Sono tre le mostre fotografiche da visitare poi al Museo di Roma in Trastevere: Prima, donna. Margaret Bourke-White, retrospettiva che documenta la visione e la vita controcorrente della fotografa statunitense; Calogero Cascio. Picture Stories, 1956-1971, primo lavoro antologico e storico-critico dedicato al fotografo; Labirinti in Trastevere, un percorso esperienziale fotografico e audiovisivo basato sull’osservazione del XIII Rione.

Al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese Felice Levini. Orizzonte degli eventi illustra invece in maniera esaustiva l’universo dell’artista romano. Mentre, al vicino Museo Pietro Canonica, la mostra Dante nelle sculture di Pietro Canonica approfondisce il rapporto tra lo scultore e il Sommo Poeta.

Al Casino dei Principi di Villa Torlonia, Piero Raspi: dalla luce al colore. Dipinti 1955-2005 percorre la vicenda artistica di uno dei protagonisti del periodo informale italiano. Alla Casina delle Civette, nella mostra Alfabeti Riflessi. Arte e scrittura oltre i confini, l’arte della calligrafia araba si confronta con l’antica tecnica incisoria.

La Galleria d’Arte Moderna propone Vinicio Berti. Antagonista Continuo con una selezione di dipinti che ricostruiscono le fasi tematiche e iconografiche dell’artista oltre a un’inedita documentazione d’archivio e fotografica.

Al Museo civico di Zoologia, infine, la mostra For the love of animals di Elena Engelsen ospita 22 sculture in bronzo e marmo che raccontano la biodiversità e la ricerca di una convivenza rispettosa delle specie animali e dell’ambiente.

Informazioni utili 

La prenotazione è obbligatoria solo per i gruppi di visitatori allo 060608 (tutti i giorni ore 9-19).

Fanno eccezione alla gratuità la mostra I marmi Torlonia. Collezionare capolavori ai Musei Capitolini – Villa Caffarelli, prorogata fino al 9 gennaio 2022, e la mostra Klimt. La Secessione e l’Italia, al Museo di Roma.

A queste mostre è consentito l’ingresso con biglietto ridotto per i possessori della MIC Card.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si potranno seguire su Musei in Comune Roma e Culture Roma e sui canali social di Roma Culturedel Sistema Musei e della Sovrintendenza Capitolina. Servizi museali a cura di Zètema Progetto Cultura.

 

Casa del Cinema Laura Antonelli Casa del Cinema di Roma: omaggio a Laura Antonelli

 

Fonte: Zètema Progetto Cultura

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti