Parco di Ercolano: +50% di visitatori nel 2021

Parco di Ercolano

Per il Parco Archeologico di Ercolano il 2021 si chiude positivamente, con una crescita del 50% dei visitatori.


Da poco concluso il 2021, si tirano le somme del secondo anno di pandemia. Il Parco di Ercolano ne esce positivamente, regitrando un +50% di presenze: sono stati 155.154 i visitatori che hanno varcato la soglia dell’ingresso del sito, rispetto ai 100.424 dello scorso anno.

Si è verificata, in particolare, un’impennata nella crescita dei visitatori virtuali, grazie alla trasposizione dei contenuti del Parco sui canali social. 

Le iniziative del 2021

Del 2021 è anche il lancio della nuova identità visiva del Parco, incentrata sulle connessioni territoriali, a partire dal segno grafico: il nodo di Ercole. Sono state proficue e costanti, infatti, le azioni di connessione con il territorio, per esempio attraverso l’illuminazione dell’ingresso di Corso Resina, simbolicamente il nodo che collega l’antico al moderno, il sito archeologico alla città di Ercolano.

Tra gli eventi promossi dal Parco, si ricordano la rassegna Gli Ozi di Ercole. Materia e corpi tra antico e moderno e I Venerdì di Ercolano, aperture serali con percorsi guidati nel sito. Ulteriore appuntamento apprezzato dal pubblico è stato Close up cantieri, che ha permesso ai visitatori di entrare nelle domus in corso di restauro. 

Ancora, molto buono il riscontro dell’abbonamento Un anno=un giorno: la possibilità di visitare il sito archeologico per un intero anno al costo di € 13, lo stesso di un biglietto singolo, che si intende riproporre anche per il 2022.

 

Parco Archeologico Ercolano Il Parco Archeologico di Ercolano verso il rilancio

 

Fonte: Parco Archeologico di Ercolano

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti