Formentera: 4 consigli per un soggiorno alternativo


Dall’alba al tramonto: ecco alcune attività per vivere l’isola in modo più slow, anche ad agosto.


Formentera è l’isola più piccola e più green delle Baleari. Una meta davvero unica soprattutto fuori stagione ma è normale che l’estate sia una delle destinazioni di punta del turismo internazionale. Come non desiderare le sue spiagge di sabbia bianca con acque turchesi o i panorami mozzafiato? Ma per scoprirla in modo più slow anche in estate, esiste una soluzione: viverla in modo alternativo!

Ecco allora 4 consigli per vivere una Formentera lontani dalla folla, anche ad agosto!

ChicDestinations. Experience da non perdere.

 

1. Spiaggia al mattino presto

@formentera.es

Se il mattino ha l’oro in bocca, è bene iniziare la giornata in spiaggia, godendosela preferibilmente tra le 8.00 e le 10.00 prima che arrivino i bagnanti! Sono talmente tante le spiagge da non perdere da poterne scegliere una diversa ogni giorno. Da Illetes e Llevant, le più note e frequentate dai turisti d’estate per la loro sabbia bianchissima e le acque cristalline. Passando per Cala Saona, dove l’azzurro del mare si staglia contro il rosso degli scogli donando un panorama naturale unico. Fino a Migjorn, tra le più grandi dell’isola, con un litorale variegato ricco di insenature rocciose, calette dalle sabbie dorate e acque di un azzurro intenso e luminoso.

2. Sport acquatici o escursione in barca

@Formentera.es

Chi volesse continuare a trascorrere la giornata in mare ha a disposizione un noleggio di imbarcazioni (con o senza skipper) con cui  raggiungere luoghi di straordinaria bellezza e difficilmente accessibili altrimenti. Quale migliore modo di godersi il mare lontano dalla ressa, se non con un bel pranzo in barca? Ma per chi volesse cimentarsi con uno dei tanti sport acquatici, l’isola offre molti centri dove frequentare i corsi più disparati. Dall’immersione al kayak, dalla vela al windsurf, dal catamarano allo snorkelling. Insomma, non mancano le opzioni per tutti i gusti e tutte le tasche!

3. Escursioni nella natura di Formentera

@formentera.es

Nel tardo pomeriggio quando le temperature sono più fresche, ci si potrebbe cimentare nel percorrere uno dei 32 percorsi verdi, noti come Rutas Verdes che si estendono per oltre 130 km nella natura. Gli itinerari, differenziati per gradi di difficoltà e durata, si possono percorrere a piedi, praticando nordic walking o in bicicletta. Uno dei più interessanti e completi è il percorso Caló de Sant Agustì – el Pilar de la Mola che regala viste panoramiche mozzafiato. Si tratta di un sentiero storico che parte da Es Calò, un piccolo villaggio di pescatori. Per poi salire verso il Camì de Sa Pujada da cui ammirare paesaggi imperdibili tra mare e montagna fino a raggiungere l’altopiano di La Mola e passare per i vigneti della cantina vinicola Terramoll. Un vero e proprio mix di scenari meravigliosi!

Alla scoperta della natura infinita di Formentera con le Rutas Verdes

4. Passeggiata a cavallo in spiaggia o tramonto al faro

@Formentera.es

Al calar del sole, quando le spiagge si svuotano e le temperature si abbassano, l’atmosfera si fa magica. Lo diviene ancora di più mentre si osserva il tramonto al faro di Cap de Barbaria. Situato su un promontorio roccioso, è il luogo ideale per ammirare uno scenario memorabile. È uno di quei luoghi che emanano pura energia, in cui sentirsi grati e sereni. Infine, per salutare la fine di una giornata, non c’è nulla di più unico di una lunga passeggiata a cavallo in spiaggia. L’isola offre sentieri che si snodano attraverso boschi di pini e ginepri, un paesaggio lunare nella zona rocciosa di Can Marroig, il profumo degli arbusti aromatici che ci accompagna lungo i suoi viottoli. L’Estany des Peix e i suoi colori che costituiscono una tavolozza cromatica infinita. Sarà impossibile dire di non aver vissuto la Formentera più autentica!

Fonte: Sito Ufficiale del Turismo di Formentera
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti