Piccoli paradisi sperduti, gli atolli incontaminati più belli d’Europa

Print Friendly, PDF & Email

Seconda stella a destra questo è il cammino, e poi dritto fino al mattino, poi la strada la trovi da te, porta all’isola che non c’è

Edoardo Bennato, L’isola che non c’è


Se siete alla ricerca di luoghi sperduti e poco affollati, lontani dal caos cittadino e dalle solite mete strapiene di turisti, questi paradisi terrestri in miniatura fanno al caso vostro.

Piccolissime isole sparse qua e là per l’Europa, talvolta disabitate, dominate da natura selvaggia, spiagge bianche e acque turchesi.

 

Lyngør, Norvegia

Tra le acque norvegesi troviamo le Isole Lyngør, atolli selvaggi raggiungibili via mare col traghetto da Sandøya o Borøya.

I più sportivi potranno raggiungere queste piccole isole sconosciute tramite kayak come fanno gli abitanti del luogo, godendo di un’esperienza unica nei freddi mari del Nord.

Una volta arrivati si verrà accolti nel tranquillo villaggio di Gjeving, che con le sue casette in legno colorato è stato premiato più volte come la località più pulita in Europa.

 

Nona (Nin), Croazia

La città, appena 500 metri di diametro, è situata su una piccola isola medievale dentro la laguna ed è collegata alla terraferma da due ponti del Sedicesimo secolo.

Qui si trova la chiesetta di Santa Croce, che con una lunghezza di circa una trentina di passi, è la più piccola al mondo.

Immersa tra spiagge, mare, vigne e ulivi è molto gettonata dai turisti e addirittura per la celebrazione di matrimoni.

Le sue dimensioni non consentono l’ingresso a più di uno alla volta, e forse proprio a questo è dovuto tutto il suo fascino.

 

Porquerolles, Francia

Questo piccolo paradiso della Costa Azzurra misura appena sette chilometri ed è uno dei luoghi più salvaguardati al mondo, è infatti vietato:

circolare in auto, edificare, campeggiare e addirittura fumare all’aperto.

Un mare con fondali ricchi di vita, spiagge di sabbia bianchissima e foreste di pini marittimi caratterizzano questa piccola isola incontaminata, il cui unico centro abitato è Place d’Armes, villaggio di appena duecento persone.

 

Skye, Scozia

La romantica Skye, una delle isole Ebridi, è dominata da un paesaggio aspro e selvaggio ed è caratterizzata da una bellezza epica, quasi da leggenda.

La città principale dell’isola è Portree, un porticciolo che spicca per le sue casette colorate.

L’attrattiva principale dell’isola è sicuramente il Castello di Eilean Donan, set di numerosi film famosi tra cui “Highlander” e “Braveheart”.

 

Hamneskär, Svezia

Minuscola isola rocciosa situata sulla costa occidentale della Svezia il cui protagonista indiscusso è il faro, Pater Noster Lighthouse, trasformato ora in un ristorantino dove assaporare le specialità svedesi.

L’isola ospita solo un hotel, l’ex alloggio del guardiano del faro.

Un’isola ideale per i cuori solitari.

 

La Graciosa, Canarie

Nelle acque più calde della Spagna troviamo invece La Graciosa, isoletta di 29 chilometri dell’arcipelago Chinijo, tra le meno conosciute nel Paese.

Mare spettacolare, natura incontaminata e bellissime spiagge, Playa Amarilla, Playa Francesca, Playa de la Concha e Playa de los Conejos dominano l’isoletta.

I lunghi sentieri invogliano a passeggiate a piedi o in bici tra oceano e terre vulcaniche.

I centri abitati sono solo due, La Caleta del Sebo e Casas de Pedro Barba.

 

Bonrholm, Danimarca

Il paesaggio che domina l’isola è selvaggio, con colline dolci e boschi, spiagge di sabbia bianca, soprattutto a Dueodde, e coste fatte di pini e dune.

Per chi ama la cultura invece qui troviamo una delle fortezze medievali più grandi di tutta la Scandinavia, Hammerhaus, e le famose chiese medievali rotonde, una volta luoghi di culto.

La città principale è Rønne, eletta anche meta gastronomica grazie ai numerosi ristorantini stellati.

 

Skomer Island, Galles

In questa piccolissima riserva naturale del Galles non ci sono né villaggi né abitazioni, e trovare da dormire non è semplice, poiché le strutture turistiche sono pressoché inesistenti, ma se siete amanti della natura questo è il luogo perfetto per il campeggio libero.

Gli unici abitanti dell’isola sono le colonie di uccelli marini e di foche grigie, oltre mezzo milione di esemplari, grande attrazione per turisti da tutto il mondo.

 

Procida, Italia

E per finire in Italia, questa isoletta del Golfo di Napoli grande solo quattro chilometri comprende anche la riserva naturale di Vivara, a cui è collegata tramite un ponticello.

Il più antico porto dell’isola è Corricella, caratterizzato dalle case dei pescatori dipinte in vivaci colori pastello.

Tra le più belle spiagge dell’isola c’è la Spiaggia del Pozzo Vecchio, insenatura dalla vegetazione lussureggiante famosa per essere stata scelta da Massimo Troisi come set per il celebre film “Il Postino”.

 

Eccovi dunque alcune alternative alle solite mete di mare, piccoli paradisi sperduti nella acque d’Europa, per godere della tranquillità e della natura incontaminata che solo luoghi poco turistici come questi saranno in grado di offrirvi.

 


Fonti:

www.visitnorway.com
croatia.hr
www.hyeres-turismo.it
www.visitscotland.com
www.visitsweden.com
www.ciaoisolecanarie.com
www.visitdenmark.it
www.visitbritain.com
www.regione.campania.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti