Le 9 mete “instagrammabili” da non perdere nel 2019 secondo momondo

Print Friendly, PDF & Email

Le fotografie rappresentano una finestra sul mondo e un mezzo potentissimo capace di accendere la curiosità e la voglia di viaggiare. Questo è ancor più vero oggi grazie ai social media che rappresentano una fonte di informazione e ispirazione a tutti gli effetti: secondo momondo quasi un quinto degli italiani (19%) utilizza i social per trovare idee per il prossimo viaggio. Per ispirare i viaggiatori italiani alla ricerca della vacanza ideale che offra scatti mozzafiato, momondo.it  ha raccolto 9 destinazioni Insta-friendly da visitare nel 2019.


 

Tokyo – Giappone

Cherry blossoms (Sakura) in the twilight at Chdori-ga-fuchi in Tokyo. Chidori-ga-fuchi is a moat located in the northwest of the Imperial Palace.

La popolosa capitale giapponese offre diversi spunti interessanti per qualsiasi tipo di viaggiatore: dagli appassionati di arte orientale agli amanti della natura incontaminata. Grazie alla molteplicità di scenari che questa città ospita, chiunque può sentirsi appagato da un viaggio a Tokyo: l’unione di stili moderni e classici, di cultura orientale e occidentale e di spazi urbani e naturali fanno di questa metropoli la destinazione perfetta per conoscere l’anima del moderno Giappone.

 

Cascate Tumpak Sewu –  Indonesia

happy people stand on the rock at Tumpak Sewu waterfall, Indonesia. subject is blurred.; Shutterstock ID 1092799463; Brand (KAYAK, Momondo, Any): any

Natura, natura e ancora natura. Lo spettacolo delle cascate Tumpak Sewu, nella parte orientale dell’isola di Giava, è una tappa immancabile per provare sulla propria pelle la grandezza e la forza della Natura con la “N” maiuscola. Con i suoi 120 metri di altezza, l’acqua sgorga con tutta la sua potenza all’interno della gola sottostante. Il panorama è a dir poco mozzafiato ed è a prova di scatto: sarà in grado una foto di rendere giustizia a tanta bellezza?

 

Menabe –  Madagascar

Unidentified boy walking on the sandy path in the famous Avenida de Baobab near Morondava in Madagascar

La regione di Menabe si trova nella provincia di Toliara, nel Madagascar occidentale. Il nome “Menabe” significa “grande rosso” e si rifà proprio al tipico colore rosso intenso del terreno di questa zona, nota soprattutto per il celebre “viale dei Baobab”. Questi alberi alti e massicci sono solitamente solitari e sorgono isolati; nonostante ciò lungo questa via diversi esemplari crescono vicini, delimitando la strada rossa e polverosa e formando un viale di maestose colonne vegetali. Il momento migliore per visitare questi giganti è al crepuscolo, quando le loro sagome si stagliano sul cielo infiammato dal sole del tramonto.

 

Real Alcázar di Siviglia –  Spagna


L’Alcázar di Siviglia è uno dei migliori esempi di architettura mudéjar, lo stile sviluppatosi in Spagna durante il regno cristiano, che incorpora le influenze architetturali islamiche. Questo palazzo è una viva testimonianza delle dominazioni islamiche che hanno interessato l’Europa fra il VII e il XV secolo e costituisce ancora oggi un patrimonio artistico e culturale dal valore inestimabile. Il palazzo è uno dei più antichi ancora in uso dal Re Felipe VI: che ci scappi un selfie “reale”?

 

Blue Lagoon – Islanda

Per chi volesse trascorrere una piacevole giornata di relax immersi in uno dei panorami più mozzafiato del mondo, Blue Lagoon è la meta da scegliere. Posizionata nella penisola di Reykjanes, a 39 km dalla capitale islandese Reykjavík, è forse una delle attrazioni turistiche più visitate e apprezzate dell’Islanda. Grazie al colore azzurro dell’acqua solforosa e al panorama lunare che la avvolge, questa piscina si merita una visita e uno scatto di sicuro successo.

 

Dubai – Emirati Arabi Uniti

Looking along desert towards the business district.

Capitale di uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, Dubai è forse la più famosa città-simbolo dello sviluppo economico dei paesi della Penisola Arabica. Nota per lo sfarzo e per le infrastrutture ingegneristiche degne della più innovativa metropoli, come il famosissimo Burj Khalifa, Dubai è un mix tra innovazione e tradizione. Basti pensare allo skyline, che nasce e si staglia sul deserto, illuminando di luce il golfo.

 

Gand – Belgio

Image of Ghent, Belgium during twilight blue hour.

Tra le più belle città del Belgio, Gand è un vivace centro universitario e culturale del Belgio nord-occidentale. Il cuore della città, ricco di edifici storici, è rinomato per l’architettura medievale fiamminga e i suoi palazzi dalle cime affusolate sembrano lo sfondo di una fiaba incantata, posizionando questo splendido centro a metà tra una tranquilla cittadina di provincia e un porto cosmopolita. Gand è un centro ricco di storia e molto vivace, soprattutto grazie ai numerosi giovani che la scelgono per evitare il caos di città più grandi come Bruxelles e Anversa.

 

Aruba

Flamingos standing close to the sea on a beach in Aruba.

Acqua cristallina, cielo immenso e spiagge dalla sabbia bianchissima: ecco i principali elementi che costituiranno il panorama di chi sceglierà di abbandonarsi alle bellezze di quest’isola caraibica. Da non perdere la meravigliosa Eagle Beach in cui, da febbraio a settembre, diverse specie di tartarughe marine scelgono di depositare le proprie uova, e la caratteristica Flamingo Beach, un isolotto artificiale privato a pochi minuti di barca da Aruba in cui ci si ritrova in un battibaleno a prendere il sole con i fenicotteri rosa: esiste forse soggetto più ”instagrammabile”?

 

La Quinta Avenida, Playa del Carmen – Messico

Beautiful caribbeen beach at Playa del Carmen with emerald water, Quintana Roo, Mexico

Arteria pedonale della cittadina messicana di Playa del Carmen, la Quinta Avenida trasmette ai viaggiatori il fascino di un piccolo villaggio, con i suoi innumerevoli negozi, ristoranti tipici e taquerias. Ideale per una passeggiata per assaporare la vivace vita messicana a suon di luci, colori e profumi indimenticabili. Questa allegra via è lo sfondo ideale per riempire di colore la propria pagina social.

Fonte: momondo

Potrebbe interessarti:

 Al Tefaf di Maastricht in esposizione opere provenienti dalle Collezioni di Stato di Dresda
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti