Giubileo, Airbnb e Prefettura Roma: scatta il protocollo di intesa

Print Friendly, PDF & Email

Sicurezza, semplificazione ma soprattutto homesharing responsabile. Arriva l’accordo siglato da Airbnb e Prefettura di Roma grazie al quale gli host potranno registrarsi al portale della Questura e comunicare telematicamente le generalità degli ospiti.

Il protocollo di intesa firmato da Airbnb, il colosso Usa dell’homesharing, assieme al prefetto di Roma Franco Gabrielli, il vice presidente della Giunta Regionale del Lazio Massimiliano Smeriglio e il vice questore vicario di Roma Luigi de Angelis, ha l’obiettivo di stabilire regole chiare e precise in nome della sicurezza e dei prossimi appuntamenti giubilari della Capitale.

  Il nostro obiettivo – spiega Matteo Stifanelli, Country Manager di Airbnb Italia – è rendere la città più sicura proprio in occasione dei grandi eventi, quando è più “stressata”.

La questura di Roma ha messo a disposizione degli host di Airbnb il sito web alloggiati  per permettere  la comunicazione online delle informazioni sugli ospiti dopo essersi registrati. Solo le strutture ricettive professionali potevano prima dell’accordo accedere a questo sito. Airbnb e la Regione Lazio  si impegnano inoltre, a divulgare l’iniziativa e sensibilizzare tutti gli utenti sul rispetto degli obblighi di comunicazione imposti dalla normativa.

Potrebbe interessarti anche: Airbnb, sul podio tra sharing e timori degli albergatori

Fonte: Ansa

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti