Bagni d’acqua dolce sull’Appennino Tosco-Emiliano

Print Friendly, PDF & Email

Per chi d’estate preferisce la calma rifuggendo le lunghe code in autostrada e la lotta per un lettino in spiaggia, può comunque non rinunciare al fresco, all’acqua e, perché no, anche a un bagno.


Abbiamo trovato una soluzione alternativa perfetta per voi: prendere la via dei monti, farsi qualche tornante evitando ogni tipo di strada a scorrimento veloce, per poter trascorrere qualche giorno in totale relax immersi nella natura.

Molte opportunità vengono offerte dall’arco appenninico Tosco-Emiliano dove, specialmente nel versante nord, le occasioni di affacciarsi su uno specchio d’acqua dolce fresca e pulita non mancano.

Tra le varie soluzioni ne abbiamo scelto tre tra quelle più interessanti, in cui una breve villeggiatura può essere accompagnata anche da attività come il trekking e l’utilizzo delle mountain bike, combinati a eventi artistici e gastronomici.

Lago Calamone (RE)

Si trova alle pendici del Monte Ventasso, nell’omonimo comune reggiano, ed è un invaso di origini glaciali, il lago naturale più grande di tutta la provincia.

Oltre a essere caratterizzato da un panorama mozzafiato, spicca per la presenza di un tabernacolo eretto in un isolotto riflesso nelle acque oltre che per la fioritura, in questo periodo, di varie tipologie di ninfee, differenti anche per colorazione.

Molino del Pallone (BO)

Al confine tra il comune bolognese di Alto Reno Terme e la toscana Sambuca Pistoiese, Molino del Pallone offre una serie di attrazioni immerse nella natura.

Grazie alla Pro Loco da anni viene allestita una spiaggia nel fiume Reno, in quel punto balneabile, con tutti i servizi: ombrelloni, sdraio, un piccolo bar e alcuni campi da beach volley.

Ponte di Casona (MO)

Ai confini del Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina a Guiglia, all’altezza del Ponte di Casona sul fiume Panaro, si trova una spiaggia naturale fluviale da anni scelta da una nicchia di emiliani come alternativa al mare.

In molti fanno bagno e la temperatura dell’acqua in estate è perfetta. Da qui parte anche un percorso trekking che porta fino a Zocca, il paese di Vasco Rossi, e da lì ai Sassi di Roccamalatina prima di riscendere al fiume. Per chi volesse lungo fiume ci sono altri punti dove stare in relax al fresco come il parco fluviale di Marano sul Panaro.

 

Per tutte le informazioni sui territori si rimanda al sito: www.parcoappennino.it

Potrebbe interessare:

Un’estate in Serbia per gli amanti dell’avventura
Ecco 5 spiagge da film, da “The Beach” a “I Pirati dei Caraibi”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti