Nika Island Resort & Spa diventa un polo culturale alle Maldive

Print Friendly, PDF & Email

Può un resort alle Maldive diventare un polo culturale? Per il team del Nika Island l’interrogativo si è trasformato in una sfida ambiziosa, ed è ora realtà.


Per celebrare più di 35 anni dalla sua apertura, Nika Island Resort & Spa inaugura uno spazio museale. Il “Nika Museum” è in linea con il repertorio delle tipologie architettoniche che hanno reso l’isola di Nika una destinazione iconica alle Maldive. Spire fatte di archi e volte in corallo avvolgono i visitatori del museo in una sorprendente ed insolita configurazione spaziale in cui l’arte e le tradizioni maldiviane vengono esposte e raccontate al pubblico.

Nel progetto convivono due dimensioni: la conservazione e l’ideazione di un nuovo spazio che si confrontano in un costante dialogo. In un dedalo di tunnel sotterranei e volte in corallo, nell’unicità scenografica del Nika, nasce il museo, un progetto con una programmazione culturale aperta e in costante evoluzione, dove architettura, artefatti e individui racconteranno ai viaggiatori la storia delle Maldive e dove la comunità locale potrà riscoprire le proprie tradizioni.

Durante l’inaugurazione del nuovo museo, Giorgia Marazzi, Console Italiano alle Maldive dichiara: “Nika è stata una delle prime isole a sviluppare il concetto di turismo alle Maldive. Nika è l’isola degli Italiani, degli Europei alle Maldive. Nika Island è stato l’embrione del dialogo, culturale prima di tutto, tra Italia e Maldive”.

Qual è il fil rouge che lega le 1200 isole che compongono il paese? Come vive un Maldiviano in un’isola locale? Come viene gestito il sistema educativo, sanitario ed energetico nelle isole Maldiviane?
Il team del Nika, invita regolarmente sull’isola i rappresentanti sia del settore pubblico che privato per raccontare le loro storie e per rispondere a tutte le domande dei viaggiatori desiderosi di scoprire le dinamiche che rendono le Maldive una destinazione unica al Mondo.

 

 

FONTE: Masterconsulting FL

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti