Il treno di Dante riparte a fine agosto


Il Treno di Dante si colora d’autunno. Dal 27 agosto grandi viaggi ed idee week-end per i curiosi appassionati di viaggi.


Dal 27 agosto al 1 novembre riprendono i viaggi suggestivi sullo storico Treno di Dante: un’esperienza di viaggio unica, a bordo di un treno storico. Da Firenze a Ravenna attraverso il cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo alla scoperta delle terre che Dante Alighieri visitò durante il suo lungo cammino.

ChicDestinations. Experience da non perdere.

Il treno di Dante

Il cosiddetto “100 Porte” è stato uno dei simboli della locomozione ferroviaria italiana, ispirato alle diligenze dei primi del Novecento e caratterizzato da interni interamente in legno che contribuiscono a creare quel senso di eterno che si respira appena si sale a bordo.

Tante sono le porte su ogni lato del treno, quante sono le persone che questo mezzo unico ha ospitato a bordo. Da ufficiali, a comandanti fino ad arrivare a infermieri e medici durante la Seconda Guerra Mondiale. Quando le carrozze vennero utilizzate come ausilio per i feriti di guerra.

Oggi di treni con queste caratteristiche rimangono solo pochi esemplari in Italia. E sono considerati dei veri e propri gioielli nella storia del trasporto passeggeri.

Benefit e agevolazioni

Il treno di Dante offre molto più di un solo biglietto. Insieme al titolo di viaggio, sono inclusi numerosi benefit e sconti utilizzabili fino al 1 novembre, non solo nelle date di viaggio. Tutti i benefit e le agevolazioni offerte con il biglietto del Treno di Dante sono valide ed utilizzabili per l’intero periodo di realizzazione del servizio, dal 4 giugno al 1 novembre.

Gli ingressi gratuiti ai musei e le promozioni offerte con l’acquisto del “titolo di viaggio del Treno di Dante” in qualsiasi giornata.

Un viaggio nelle Marche sulle orme di Dante

Inclusi nel biglietto

Ogni titolare del biglietto ha quindi la possibilità di visitare gratuitamente alcune delle eccellenze del patrimonio socio-culturale paesaggistico e artistico delle 6 località (Firenze, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, Faenza, Ravenna). Come pure può usufruire di convenzioni con ristoranti e trattorie selezionate presenti sul territorio, che offrono il 10% di sconto sul conto finale.

L’ingresso gratuito a musei e palazzi indicati nel “titolo di viaggio del Treno di Dante” è valido una sola volta per museo.

Fonte: Sito Web Ufficiale del Treno di Dante
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti