San Valentino, sai quali sono le 5 usanze più curiose al mondo?

Print Friendly, PDF & Email

Cioccolatini, regali inaspettati e cene romantiche. Se avete sempre pensato che San Valentino sia una festa prettamente italiana o che si festeggi solo come siamo abituati nel Bel Paese, è tempo di fare chiarezza e andare alla scoperta delle tradizioni più curiose della festa degli innamorati nel mondo.

Fumi di birra, cioccolata bianca e corse ad ostacoli accanto ai festeggiamenti più tradizionali con fiori e cene vis à vis vi condurranno dalla Finlandia al Giappone, dalla Thailandia al Brasile, in viaggio tra le usanze più stravaganti per brindare all’amore.

Ecco la top 5 dei festeggiamenti più insoliti in tutto il mondo.

1. Finlandia Qui sport e amore vanno a braccetto. Per la festa degli innamorati la tradizione finlandese vuole che il marito porti la moglie in spalla nel corso di una difficile corsa a ostacoli. Romanticismo a parte, si tratta di certo di un modo alternativo per rinnovare la promessa di amore eterno alla propria amata. Cosa c’è in palio? Tanti litri di birra, quanti sono i chilogrammi di peso della donna portata in spalla, l’originale quanto lauta ricompensa!

2. Giappone Nel paese del Sol Levante, si invertono ruoli e regali. E persino il tipo di cioccolata racchiude un  significato differente. Per San Valentino la tradizione vuole che le ragazze regalino cioccolatini agli uomini: mariti e fidanzati ma anche colleghi, amici o datori da lavoro. A scanso di equivoci, c’è il Honmei choco, da domare al ragazzo di cui si è innamorate e il Giri choco da regalare in segno di amicizia.
Un mese dopo, il 14 marzo, gli uomini che hanno ricevuto il regalo per San Valentino, ricambiano donando del cioccolato bianco nella giornata denominata White Day.

Curiosità L’usanza risale al 1936, la ditta dolciaria Kobe tentò di introdurre la ricorrenza in Giappone nel tentativo di incrementare le vendite.

3. Danimarca Il 14 febbraio le donne danesi chiedono ufficialmente la mano dei loro innamorati. L’usanza risale al Medioevo, quando la regina scozzese Margareta stabilì che solo nel mese di febbraio, una donna potesse chiedere in matrimonio un uomo.

Curiosità 12 paia di guanti di seta era la “cifra” del risarcimento che l’uomo doveva corrispondere alla dama in caso di rifiuto della proposta di nozze.

4. Thailandia Tra le feste nazionali più popolari, il giorno di San Valentino e i suoi festeggiamenti sono molto partecipati dalla popolazione locale. Le rose sono in assoluto, in cima alla lista dei regali più gettonati della festa. Ma attenzione al numero di fiori nel bouquet! Ad ogni composizione corrisponde una precisa “legenda amorosa”: 108 rose rappresentano una proposta di matrimonio, 99 rose si interpretano come “per sempre”, solo 11 si regalano alla “preferita e ne basta una per dedicarla al solo ed unico amore!

5. Brasile Qui la data dei festeggiamenti slitta al 12 giugno sia perché è la vigilia di Sant’Antonio, il protettore dei matrimoni, sia perché il mese di febbraio è segnato dalle celebrazioni della festa nazionale per antonomasia, il Carnevale. In occasione della festa degli innamorati, secondo i costumi brasiliani, le donne nubili portano con sè durante la giornata una statuetta del santo a cui rivolgono la preghiera di trovare al più presto marito.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti